Riunito il Consiglio provinciale di Benevento: riconosciuti i debiti fuori bilancio iscritti all'ordine del giorno Enti

Il vice presidente della Provincia di Benevento, Nino Lombardi, ha presieduto stamani il Consiglio provinciale.

Nel corso della seduta, dopo l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti, sono stati riconosciuti, tutti con sei voti a favore e quattro astenuti, i seguenti debiti fuori bilancio iscritti all’ordine del giorno:

1) Art. 194, c. 1, lett. a), D. Lgs 167/2000 - per l’importo complessivo di €. 9.455,30 - Ordinanza del Tribunale Civile di Benevento del 28/04/2021 R.G. n. 3380/2015. Lavori di completamento del recupero e valorizzazione storico paesaggistico del percorso naturalistico e delle fontane pubbliche nell’area Lentepiana e Montecoppe in tenimenti di Cerreto Sannita e Pontelandolfo. Pagamento in favore dell’impresa esecutrice dei lavori Soc. ZETA CI & C. srl degli interessi moratori, sull’importo del S.A.L. di cui alla fattura del 22/07/2014 e delle spese di lite.

2) Art. 194, c. 1, lett. a), D. Lgs n. 267/2000. Tribunale Benevento Sez. Lavoro R.G. 2840/2018. Sentenza n. 257/2020 del 27.02.2020 e successivo verbale di udienza n. 16831/2020 del 01.10.2020. Dipendente matr. 1320.

3) Art. 194, c. 1, lett. a), D. Lgs n. 267/2000, sentenza Consiglio di Stato n. 2248/2021 (R.G. n. 7716/2020) EAV Srl c/Provincia di Benevento, per l’importo complessivo di € 107.851,85 in favore di EAV Srl ed € 2.918,24 per spese legali.

E’ stata inviata rinviata ad altra seduta, essendo necessaria ulteriore documentazione agli atti in esame, l’acquisizione al demanio Stradale Provinciale di area adibita a viabilità di pubblico transito della S.P. 123 “Caudina II Tronco” in Comune di Airola, catastalmente censita al foglio n. 6 mappale n. 836 e 838 - Art. 31 commi 231 e 22 legge 448/1998 (finanziaria 1999).

Al termine della seduta il vice presidente Lombardi ha voluto rimarcare in aula che il territorio sannita, nella sua interezza, e grazie anche all’azione della Provincia ha ottenuto uno straordinario risultato con il riconoscimento della dichiarazione di “opera di interesse strategico nazionale” della potabilizzazione delle acque del fiume Tammaro nella diga di Campolattaro.

La Diga di Campolattaro oggi è diventata una risorsa strategica per il territorio - ha sottolineato Lombardi - ed ha ottenuto un co-finanziamento dal Ministero delle infrastrutture e dalla Regione Campania per complessivi 415 milioni di euro. La Diga darà acqua per gli usi civili ed irrigui: mi pare che noi questo dobbiamo e non sentirci penalizzati da quella che invece è stata una conquista. Questo è un grande risultato per il nostro territorio con la garanzia di una dotazione irrigua per il 54% del Sannio”.

Lombardi ha quindi confermato che tutti i sindaci e le Amministrazioni del territorio saranno invitati ad una riflessione sull’argomento.