Trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà: il Comune di Benevento annuncia riduzioni su somme dovute Enti

Una buona notizia per i numerosi cittadini interessati all’annosa vicenda della trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà.

Il sindaco, Clemente Mastella, e l’assessore all’Urbanistica del Comune di Benevento, Raffaele Romano, comunicano che il dirigente del Settore Urbanistica ed Attività Produttive, Antonio Iadicicco, attraverso la struttura tecnica, ha emesso una determina con cui, nel prendere atto del Decreto n. 151/2020 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, viene adeguato il calcolo del corrispettivo per l’eliminazione dei vincoli convenzionali relativi alle modalità di alienazione e locazione degli immobili PEEP.

Pertanto, a far data dalla pubblicazione all’Albo Pretorio dell’Ente di tale determinazione dirigenziale, n 94 (Reg. Gen. N° 1765) del 9/12/2020, non retroattiva per le istanze già definite con atto pubblico, tutte le richieste di trasformazione del diritto di superficie in diritto di piena proprietà e svincolo dagli obblighi convenzionali verranno evase calcolando il corrispettivo applicando la nuova formula, che comporta di fatto una sensibile riduzione delle somme dovute.

In attesa, però, che il Mef deliberasse il fattore di sconto, bloccando, quindi, i trasferimenti di proprietà, la Giunta comunale, anche grazie al fattivo contributo della presidente della Commissione Urbanistica, Mariagrazia Chiusolo, aveva approvato due delibere che consentivano comunque di procedere nella determinazione dei corrispettivi, dando cioè la possibilità a quei cittadini che avessero necessità, di effettuare l’acquisto dell’immobile al fine di venire incontro alle loro legittime aspettative.

Infatti, si ricorda che la questione è alquanto complessa, in quanto, oltre a supplire alla mancanza normativa, si sono dovute risolvere le ulteriori criticità caratterizzanti le singole cooperative: dalla quantificazione degli oneri sostenuti da queste ultime (acquisizione delle aree, spese opere urbanizzazione ed eventuali oneri concessori), all’esatta individuazione delle aree assegnate.

Con l’intervenuta approvazione del citato Decreto e la relativa presa d’atto, ora è possibile anche per quei cittadini che ancora non hanno redatto l’atto notarile, beneficiare della percentuale di sconto relativa, nonché di vedersi concessa una dilazione di pagamento del corrispettivo tramite rateizzazione, previa presentazione di una garanzia fideiussoria. Tutto ciò, unitamente all’attuale congiuntura del mercato immobiliare, determinerà sicuramente una situazione particolarmente favorevole per i cittadini per procedere nella trasformazione del diritto di superficie in piena proprietà.