Visitatori quadruplicati al Museo del Sannio nel mese di agosto rispetto al mese di luglio Enti

La Rete museale della Provincia di Benevento ha visto quadruplicare nel mese di agosto il numero dei visitatori. Il Museo del Sannio, in particolare, è stato meta di turisti. Sono stati, infatti, 2.037 i visitatori del Museo di piazza Giacomo Matteotti; 503 presso il Bookshop e Sezione Sarcofagi; 1.044 presso il Museo Arcos, 486 al Complesso monumentale di Sant’Ilario a Port’Aurea e 70 presso la Biblioteca provinciale.

E’ più che positivo il report del mese appena trascorso sugli ingressi ai siti della rete della Provincia, gestita e promossa dalla società in house Sannio Europa. Si tratta di numeri che, se confrontati con quelli di luglio 2020, restituiscono un incremento significativo degli accessi: il Museo del Sannio ha quadruplicato gli ingressi rispetto ai 483 del mese precedente, il Museo Arcos li ha triplicati rispetto ai 357 , così come il Complesso di Sant'Ilario che era stato visitato da 141 persone.

Abbiamo avuto un grande riscontro - ha dichiarato il presidente della Provincia, Antonio Di Maria - triplicando e quadruplicando le presenze nei nostri siti museali grazie alla decisione di tenere aperta tutta la rete garantendo l’ingresso gratuito. In un momento dominato ancora dallo spettro della pandemia, in cui molte famiglie non hanno avuto la possibilità o hanno deciso di non spostarsi, abbiamo deciso di dare loro la possibilità di godere gratuitamente delle nostre bellezze storiche e culturali. Una scelta dettata anche per dare una mano all’economia sannita. In base al report sono stati pochi i turisti stranieri, mentre ne abbiamo intercettati molti dal Nord Italia, dalla Campania e dal Lazio”.

I dati di agosto - ha concluso Di Maria - sono l’ulteriore conferma che possiamo lavorare su cultura e turismo: sono opzioni che riteniamo fondamentali per la ripartenza”.