A fine giugno ritornano i salotti di Percorsi in collaborazione con l'Archeoclub Eventi

La formula dei salotti culturali, nella sala dell’Acquedotto della Rocca, fu sperimentata per la prima volta, lo scorso anno, da un gruppo di amici (che scelsero come proprio nome “Collettivo BN”), i quali sono poi quasi del tutto confluiti nell’Archeoclub agli inizi del 2019. Era quindi inevitabile che si creasse una sinergia tra le due associazioni, soprattutto per la gestione di quelle finalità di comune interesse nell’ambito della cultura locale.

Da premettere che, mentre l’Archeoclub è una struttura associativa parte di un network nazionale, il Collettivo BN non ha strutture definite né confini prestabiliti, non necessita di adesioni formali né di quote associative, non ha cariche elettive né legali rappresentanti. Pertanto l’unico collante è lo spirito di fattività e la volitività del fare, soprattutto in collaborazione con altri soggetti, privati o associativi.

L’Archeoclub, nel programma di “Percorsi 0.3”, organizza una serata ben precisa: quella di sabato 29 giugno. In questa data interverrà, nel salone della Rocca, l’archeologo Flavio Castaldo per raccontare “le origini del vino in Campania”. Il tema, già interessante in sé, acquista una particolare valenza in questo particolare momento storico in cui i riflettori sono puntati sul nostro territorio per essere, qust’anno, Città Europea del Vino. Alla serata parteciperà anche il collega archeologo Italo Iasiello, per discutere sul futuro dei nostro patrimonio archeologico.

Ma anche il resto degli appuntamenti dei salotti vede protagonisti, a vario titolo, altri soci dell’Archeoclub. Si inizia martedì 25, con Maurizio Cimino che parlerà di Caravaggio a Napoli, mentre Antonio Passaro eseguirà alcuni brani alla chitarra classica. Si prosegue il giorno dopo, mercoledì 26, con Giuseppe Patrevita che presenterà il nuovo romanzo giallo scritto da Francesco Morante dal titolo “Delitto alla Rocca dei Rettori”. Giovedì sarà la volta di Giuseppe Morante che, con la sua orchestra Malkuth, accompagnerà Alfredo Martinelli che leggerà alcuni suoi racconti dal titolo “Aminali domestici”. Venerdì altri due soci dell’Archeoclub, Biagio Maio e Biagio Prisco, racconteranno di alcuni loro viaggi in giro per il mondo. Infine domenica 30 giugno, l’evento sarà concluso da una visita guidata della Rocca, gestita e organizzata dall’Associazione Verehia, altro partner storico del Collettivo BN.

L’Archeoclub gestirà anche gli aspetti comunicativi della rassegna salottiera, con una diffusione puntuale delle notizie e dei materiali visivi legati all’evento nel suo complesso. L’appuntamento è quindi per martedì 25, alle 18.30, per trascorrere una stimolante settimana di condivisione di idee ed emozioni.