CASTELPOTO - Si alza il sipario sulla kermesse S(T)UONI 7.0 Eventi

Sarà il laboratorio per bambini “A Tutta Natura” (attività e percorsi di educazione ambientale) curato dall’Oratorio Padre Isaia Columbro ad aprire il sipario sulla nuova edizione di S(T)UONI 7.0, in programma a Castelpoto fino a domenica 16 giugno.

Alle 19.00 si proseguirà con il progetto La Radio Cammina, ovvero una formula nuova di visite guidate. 
Verrà realizzata una narrazione radiofonica tra le strade di Castelpoto e del suo borgo longobardo per costruire con abitanti e visitatori, un vocabolario itinerante, alla ricerca di ciò che manca, di quale desiderio può ancora muovere le pietre della città vecchia

Protagonista della serata, (condotta da Francesco Vitulano) sarà la musica live con il concerto di Ciccio Merolla e Lucariello, entrambi artisti di grande spessore apprezzatissimi dal pubblico partenopeo.

A fare da location sarà il borgo medievale di Castelpoto (Benevento) per una tre giorni di cultura musica e divertimento, il tutto organizzato dal Comune e la partecipazione di realtà legate attive sul territorio come FAI, Pro loco e Oratorio.

Saranno tre giorni ricchi di musica - ha spiegato il sindaco di Castelpoto, Vito Fusco - arte, mostre, installazioni, letture, laboratori, visite guidate, enogastronomia, suggestioni. Anche quest’anno la rassegna avrà come cornice il borgo medievale di Castelpoto che suscita interesse e apprezzamento. In sette anni ci siamo immersi nella cultura del territorio, ne abbiamo scoperto i miti, le leggende, i luoghi, con l’ambizione di raccontare la grande storia nazionale e gli eventi che hanno cambiato le sorti dei nostri territori. Siamo felici che il nostro lavoro ha fatto riconoscere la rassegna come evento di rilevanza regionale. S(t)uoni - ha concluso - si afferma sempre più come rassegna dall’alto profilo culturale che ha la sua migliore risorsa nella passione di quanti lo preparano e di quanti ne prenderanno parte apprezzandone lo spirito di fondo”.

Infine spazio anche all’arte, tra domani e domenica infatti sarà possibile visitare numerose mostre e godere della vista di fantastiche installazioni. Tra queste le opere in marmo di Vitulano di Mariano Goglia, la mostra fotografica “Periferie” di Antonella Iannuzzi che ci porterà con il suo obbiettivo tra le nebbie e i colori della provincia milanese nella zona sud est di Milano, e la performance artistica del Maestro Nicola Rummo che abbatterà simbolicamente il “Muro del Preconcetto”.