''Lontano da nessuno'', dal 24 al 30 agosto si riaccendono i riflettori di Città Spettacolo su Benevento Eventi

Sono disponibile a continuare una collaborazione che dura da anni” – con queste parole Renato Giordano direttore artistico di Città Spettacolo stempera la polemica venutasi a creare nei giorni scorsi con il Conservatorio di Benevento. Nel corso della presentazione della 41esima edizione della kermesse – alla quale come annunciato il Presidente ed il Direttore del “Nicola Sala”, Antonio Verga e Giuseppe Ilario, non hanno preso parte – Giordano getta acqua sul fuoco lanciando l’invito ad occupare alcune date lasciate appositamente libere. Del resto, Lontano da nessuno, tema che fa da sfondo al festival rimarca la volontà di ognuno di noi, nel periodo particolare che stiamo vivendo, di non restare lontani da nessuno anche se distanti. Tema accompagnato dall’immagine eloquente del cerchio inscritto nel quadrato a simboleggiare il rapporto fra cielo e terra dove l’uomo è al centro.

Nonostante le dovute restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, a giudicare dal cartellone degli eventi, la manifestazione promette di non far rimpiangere le edizioni passate partendo dalla serata di apertura affidata a Vincenzo Salemme che dopo la partecipazione al BCT tornerà in veste di attore al Teatro Romano con lo spettacolo “Napoletano? E famme ‘na pizza!”

Ma il teatro in tutte le sue forme ritorna protagonista con una serie di rappresentazioni che saranno messe in scena fra le due cornici dell’Hortus Conclusus e dei Giardini De Simone con importanti collaborazioni come il Teatro Stabile del Veneto ed apprezzabili interpreti fra cui Nello Mascia, Mariano Rigillo e Anna Teresa Rossini, Pino Strabioli, Gaia De Laurentis e Pietro De Longhi; molto spazio anche ad artisti del territorio.

I grandi concerti in piazza vedranno protagonisti quest’anno Francesco Gabbani, reduce dal secondo posto sul podio del Festival di Sanremo, con un inedito acustico mentre a chiudere la manifestazione penserà il rapper internazionale Ghali.

Si conferma il premio Gregoretti, realizzato dall’artista sannita Mimmo Paladino, assegnato a Renzo Arbore che si esibirà nel suo show con l’Orchestra Italiana.

Ospiti di Città Spettacolo saranno anche i vincitori del Premio Strega Sandro Veronesi e Daniele Mencarelli, per la sezione giovani. Appuntamento con il Premio Strega Ragazzi.

In programma mostre con una personale di Antonio Mastronunzio, l’esposizione dei disegni dei bambini realizzati durante la quarantena, la BeneBiennale design; ancora presentazioni di libri; musica; danza; un docu-film sui 40 anni di vita di Città Spettacolo ed una serata dedicata a Carmelo Imbriani.

Il programma e tutte le informazioni sugli eventi sono disponibili sul sito della manifestazione www.cittaspettacolo.it

Alessandra Gogliano