Celebrati i 15 anni dell'UniFortunato. Acocella: ''Diciamo NO al clientelismo politico per la ricerca di un posto di lavoro'' In primo piano

Si è tenuto nell’aula magna dell’Ateneo Telematico “UniFortunato” l’incontro con autorità e organi di stampa per celebrare il 15° anniversario del Decreto ministeriale - firmato nel 2006 dal ministro Luigi Berlinguer - col quale veniva istituito l’Ateneo Telematico di Benevento.

A presiedere i lavori, il magnifico rettore Giuseppe Acocella: «In questi giorni si stanno facendo tante riflessioni sul Mezzogiorno: il Recovery fund ha diciamo “riacceso un lumino” per il Mezzogiorno. Sì, gli investimenti sono importanti. Ma la storia del nostro Paese, dalla Cassa del Mezzogiorno in poi, ci ha rappresentato che gli investimenti non sono bastevoli se non c’è una classe di persone che può raccogliere: che siano quindi competenze, che ci siano risorse umane, che i giovani non scappino. Nell’ultimo anno c’è stato un elemento molto importante. Sono diminuite le fughe dei figli delle famiglie meridionali verso le università settentrionali. C’è una tendenza a ridare una chance al Mezzogiorno, che solo attraverso le risorse umane - competenti, non alla ricerca di un posto grazie al clientelismo politico: mi scusino i politici presenti in sala - solo attraverso la competenza ed il sapere, si guadagnino una collocazione sociale. Questo è l’obiettivo morale, mi si consenta di dire, a cui aspiriamo. Perché noi abbiamo deciso di essere un’Università di qualità, non di massa, come altre telematiche stanno dimostrando con la complicità anche delle istituzioni statali. È questa la nostra scommessa sul futuro».

GIUSEPPE CHIUSOLO 

Altre immagini