L'incubo è tornato... Nuovo caso di coronavirus nel Sannio. Mastella: ''L'allerta deve essere costante'' In primo piano

L’incubo è tornato, come purtroppo si temeva: c’è un nuovo caso di coronavirus nel Sannio.

L’annuncio choc è stato dato dal sindaco di Benevento, Clemente Mastella, questo pomeriggio tramite la sua pagina facebook.

Il post: “Un nuovo contagio dalle nostre parti in provincia. Non si scherza. L’allerta deve essere costante. Voglio dare un consiglio alle persone anziane ed ai loro cari. Per chiunque abbia badanti rumene, moldave, bulgare, e che siano tornate da fine giugno dai loro Paesi di origine, obbligatele a farsi il tampone. Il caso in questione della nostra provincia pare dipenda dal contagio della badante. Sia chiaro, nessun atto discriminatorio nei confronti di chi sta con le persone anziane cui vogliamo bene. Ma spingerle a fare il tampone è necessario”.

La notizia, poi, è stata confermata anche dall’ospedale “San Pio” di Benevento. Oggi, infatti, sono stati analizzati 33 tamponi, dei quali uno è risultato positivo. L’unico tampone positivo rappresenta un nuovo caso relativo a soggetto residente nella provincia di Benevento, ricoverato presso la U.O.C. di Malattie Infettive - Area Covid del P.O. “G. Rummo”.

La persona contagiata è un’anziana di 83 anni di San Giorgio la Molara.

Ad infettarla sarebbe stata la sua badante, che nel mese di giugno era tornata nel suo Paese di origine, la Romania, per far poi ritorno in Italia ai primi di luglio.

L’anziana, già ricoverata da diversi giorni al ”San Pio” per una bronchite cronica, è stata sottoposta nelle ultime ore per ben tre volte al tampone. Il terzo ne ha accertato la positività al coronavirus. Da qui il trasferimento dal reparto di medicina d’urgenza all’area Covid dell’ospedale beneventano.