Appalti, Maglione: ''Interrogato il ministro dell'Interno'' Politica

Il Sannio in questi giorni è scosso da eventi che non è possibile sottovalutare. E’ per questo che ho ritenuto necessario depositare un’interrogazione al ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese chiedendo di verificare se sussistono pericoli di infiltrazione della criminalità organizzata negli appalti affidati dagli enti locali, interessati dalle notizie trapelate dalla stampa. La situazione è estremamente delicata e la politica, con gli strumenti utili a far valere le proprie prerogative deve dare un segnale forte di presenza e reazione”, così in una nota il deputato M5S Pasquale Maglione.

Nel testo - prosegue Maglione -, ho fatto presente al dicastero gli eventi che hanno coinvolto - seppur indirettamente - esponenti politici locali a partire dalla notizia dell’arresto dell’imprenditore casertano Giuseppe Diana, ritenuto affiliato al clan dei casalesi, e dei rapporti dei fratelli Diana con Aldo Patriciello, imprenditore ed europarlamentare di Forza Italia dal 2006, affinché venisse promossa nell’Agro aversano la candidatura della beneventana Mariagrazia Chiusolo, adesso assessore a Benevento, all’epoca candidata alle elezioni europee. Al ministro ho chiesto - in base alle prerogative previste dal Tuel (Testo Unico degli enti locali) - di approfondire la vicende affinché vengano attuati tutti quei provvedimenti necessari per tutelare l’interesse pubblico”, così conclude il deputato.