''La biodiversità al tempo delle elezioni'', l'intervento di Pina Fontanella (Europa Verde-Verdi) Politica

La biodiversità ha la funzione di garantire la sopravvivenza dell’uomo e di tutte le specie viventi sulla terra. Assicurarne la conservazione rappresenta un “servizio ecosistemico” il cui valore economico non è facilmente quantificabile. Solo dalla compresenza e dall’equilibrio di tutti gli esseri viventi sul Pianeta può esistere e continuare ad esistere la vita; questa è una legge naturale fondamentale ed innegabile: dalle api agli alberi dalle colture alla gestione del suolo dall’utilizzo delle acque alla pulizia dell’aria tutto deve essere presente e nel giusto equilibrio, pena una progressiva estinzione a catena di quanto vive sulla terra, incluso il genere umano”. Così Giuseppina Fontanella, capolista per Europa Verde-Verdi della coalizione ArCo a sostegno del candidato sindaco Angelo Moretti.

I fatti - spiega - ci dicono che l’uomo è il principale nemico di questo equilibrio: è l’unico essere che ha sviluppato la capacità di modificarlo in modo massiccio e lo ha fatto (almeno a partire dalla nascita dell’epoca industriale ad oggi) senza capire che le conseguenze sarebbero giunte fino a coinvolgere la stessa sopravvivenza sua e del pianeta Terra. Unico suo obiettivo è stato un diretto ed immediato vantaggio economico visto con molta miopia e senza per nulla considerare l’intera filiera ambientale.

Chi deve prestare attenzione a preservare la biodiversità come elemento fondamentale della sopravvivenza? Indistintamente tutti! A partire dall’ONU, passando per i singoli continenti e poi gli stati, le regioni, le province, i comuni per arrivare al singolo individuo.

Ma purtroppo non succede, o succede poco e solo in alcuni posti dove le amministrazioni sono più “illuminate” e la quota di civiltà diffusa più ampia.

Il cambiamento, la giusta considerazione e preservazione della biodiversità non può che partire dal basso, dall’individuo e dalle amministrazioni che si sceglie oculatamente tenendo presente che certe scelte non coinvolgono vantaggi piccoli e personali ma un elemento assolutamente superiore: la sopravvivenza stessa dell’individuo, della sua famiglia e della sua città”.

Nella giornata di presentazione della coalizione ArCo, il nostro candidato sindaco Angelo Moretti - chiosa Fontanella - ha chiaramente e con forza fatto esplicito riferimento ai quattro elementi fondamentali della natura: acqua, terra aria e fuoco inserendoli come parte sia simbolica che concreta nel programma amministrativo condiviso dalla coalizione che lo sosterrà alle prossime elezioni che hanno la responsabilità di poter trasformare Benevento in un modello di sviluppo sostenibile o lasciarla nel degrado che l’affligge oramai da decenni.

Può la città di Benevento vivere in un ambiente sano, bello e facilmente fruibile dai cittadini?

ORA SÌ, con Angelo Moretti sindaco di Benevento!”.