Sanità e 118, Maglione: ''Servizio da ridefinire. Dirigenza Asl assicura un cambiamento'' Politica

Condivido le preoccupazioni delle sigle sindacali che oggi sollecitano l’apertura di un bando per l’affidamento del 118. E’ necessario che il servizio di emergenza locale torni ad avere una gestione più stabile nell’interesse del personale impiegato e dei cittadini. In tal senso ho avuto un confronto con il nuovo direttore generale dell’Asl, Gennaro Volpe, il quale mi ha assicurato l’intenzione di indire un nuovo bando per il 118 e di predisporre una riorganizzazione della struttura emergenziale in provincia. Proprio per questo lo stesso Volpe sta effettuando visite conoscitive presso le diverse sedi dislocate sul territorio. Personalmente ho chiesto che venga riservata un’attenzione specifica per l’area del Fortore dove sussistono le maggiori criticità. In queste settimane ho appreso dalla stampa che un dipendente della Misericordia, che attualmente gestisce il 118, è stato licenziato per cause contestate dal dipendente stesso e dalle sigle sindacali. Mi auguro che le autorità competenti facciano i dovuti approfondimenti e che nessuna irregolarità venga riscontrata in questo procedimento. Ritengo ingiusto infatti che a pagare per eventuali incapacità della dirigenza sia un dipendente ”, così in una nota il deputato e portavoce M5s Pasquale Maglione.