A.O.R.N. ''San Pio'' e Asl Bn: sottoscritto contratto di comodato gratuito per il potenziamento del P.O. di Sant'Agata de' Goti Società

Stamane, presso la Direzione Generale dell’A.O.R.N. “San Pio”, il direttore generale, Mario Nicola Vittorio Ferrante, ed il direttore generale dell’ASL di Benevento, Gennaro Volpe, in ottemperanza a quanto stabilito nella riunione del 28.10.2021 con il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, hanno sottoscritto un contratto di comodato gratuito per la realizzazione di un modello di integrazione di percorsi combinati ospedale/territorio, volto ad assicurare non solo tutte le funzioni già attive nel Presidio Ospedaliero “Sant’Alfonso Maria de’ Liguori” di Sant’Agata de’ Goti, ma ad implementarle, per quanto di competenza dell’Azienda Ospedaliera, mediante l’istituzione di uno Skin Cancer Center per le patologie neoplastiche cutanee mediante convenzione con l’IRCCS “Pascale” di Napoli con la collaborazione del prof. Paolo Ascierto; il rafforzamento della lungodegenza e della riabilitazione intensiva attraverso la dotazione di tecnologie avanzate; l’attivazione dell’offerta chirurgica del tipo “week surgery”.

Per quanto di pertinenza dell’ASL, il potenziamento della struttura si realizzerà con l’istituzione di un Ospedale di Comunità, di una Casa di Comunità e di una Centrale Operativa Territoriale.

L’accordo in parola - ha dichiarato il manager Mario Ferrante - segna un’ulteriore svolta nel verso di una sempre maggiore implementazione dei servizi per la salute sul territorio sannita. È l’ennesima prova dell’attivismo che ci anima, per fare delle nostre strutture sanitarie un polo di riferimento a livello regionale e nazionale”.

La creazione di strutture e presidi territoriali che l’ASL Benevento realizzerà presso il P.O. Sant’Alfonso Maria de’ Liguori - ha commentato il direttore generale dell’ASL, Gennaro Volpe - sono una efficace risposta ai bisogni dei cittadini del territorio e realizza concretamente il modello organizzativo di integrazione dei servizi sanitari definito non solo a livello regionale ma anche dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”.