Bacheca della Uil bruciata presso il Comando della Polizia Municipale di Benevento. Il duro commento di Antonio Pagliuca Società

Un atto ignobile che, tra l’altro, va a ledere il sacrosanto diritto del Sindacato di pubblicizzare la propria opera, in ossequio del diritto di trasparenza”.

E’ particolarmente duro il commento del segretario generale della Uil Fpl di Benevento, Antonio Pagliuca riguardo all’increscioso episodio avvenuto nei giorni scorsi presso il Comando della Polizia Municipale di Benevento.

Ignoti, infatti, hanno bruciato la bacheca che la Uil utilizza per pubblicizzare l’attività che svolge a favore dei dipendenti e informarli di ogni notizia utile.

La nostra Organizzazione Sindacale - continua Pagliuca - ha sempre svolto la sua opera nell’interesse degli agenti di Polizia Municipale, con la massima attenzione alla trasparenza e senza scendere a compromessi. Sono deluso e allibito, più che arrabbiato per quanto accaduto. Chi ha compiuto questa azione non ha a cuore né la legalità né i diritti della Polizia Municipale e quindi andrebbe perseguito e isolato”.

Il segretario generale, di seguito, invoca immediatamente un’azione incisiva da parte del dirigente preposto per poter risalire all’identità del piromane.

Accogliamo con soddisfazione la notizia - conclude il rappresentante della Uil Fpl - che il comandante facente funzioni Casale si è già attivato per avviare una indagine, anche con l’ausilio delle registrazioni del servizio di videosorveglianza attivo nei locali del Comando della Polizia Municipale. Ci auguriamo che il responsabile possa pagare al più presto per il suo comportamento”.