Nella pronuncia di moda il fai da te. Società

Eravamo, alcuni anni fa, un popolo di eroi, santi, poeti e navigatori. Cera lui e non si poteva molto discutere! In tempi molto pi recenti, il nostro cavaliere sceso di livello e ha molto valorizzato le belle e affascinanti segretarie italiane, sperando di indurre qualche investitore straniero a venire e vedere per credere!. Certo, a nessuno mai venuto in mente di evidenziare le nostre abilit squisitamente linguistiche. La conoscenza delle lingue straniere, in buona parte dellItalia, ancora lontana dallaver raggiunto standard soddisfacenti di qualit. Mentre la scuola si sforza di fornire un adeguato bagaglio di conoscenze linguistiche, che almeno siano sufficiente a farci sopravvivere in terra straniera, nel vissuto quotidiano di moda il fai da te, principalmente nel settore della pronuncia. Ognuno di noi - nel suo piccolo un degno emulo di Tot, che - in una celebre scena del film Tot, Peppino e la malafemmina pretende di interloquire in un immaginario tedesco con lespressione:Noio vul von savuar. E che gli errori, anche grossolani, vengano commessi dalla gente semplice del tutto accettabile ! Ma che svarioni di ogni tipo vengano proposti anche per radio e televisione da giornalisti a volte di fama o almeno ben retribuiti questo francamente troppo ! E non voglio qui certo parlare di parole difficili o di suoni poco comuni ! Mi riferisco alle banalit, a parole che potrebbero essere ben pronunciate, se non fosse per la sciatteria o la supponenza dello speaker: basterebbe un buon manuale di pronuncia, se proprio non si vuol rinunciare al vocabolo straniero!
Prendiamo parole semplici e molto diffuse. Il rugby, sport notissimo in tutto il mondo, in Italia, e solo da noi, ovviamente, viene pronunciatoregbi, invece di ragbi, come sarebbe pi appropriato. Stessa iniqua sorte per il circolo / associazione, che i Britannici scrivono club. Per molti italiani cleb, invece di clab.
E perch il bowling deve essere pronunciato buling, quando invece in realt si pronuncia boulin ? Cosa c di complicato nella pronuncia esatta ? E che dire della parola performance (prestazione), che andrebbe bene sia pronunciato alla francese performans, sia allingleseperfomans, e che invece per spirito di contraddizione? viene detta performans?
E chi qualche volta non si lasciato andare allespressione self-control- giusto per far vedere che conosciamo le lingue, modestamente! - accentando la sillaba con (selfcontrol) invece di dire selfcontrol ? Nessuno certo tenuto a conoscere le lingue straniere! E la nostra lingua consente sempre di avere opportuni e ricchi modi di esprimersi! Se ci fa piacere, possiamo continuare a dire vosvaghen per identificare unauto della Volkswagen! Ma, che molti lo dicono, non vuol dire che sia corretto e, se abbiamo una rubrica di auto per TV, cerchiamo di dare la giusta pronuncia! Faremo unopera di divulgazione migliore.
E, se proprio non vogliamo fare a meno del vocabolo anglosassone, proviamo almeno ad usarlo bene! Non difficile: basta essere solo meno sciatti e superficiali. Un buon dizionario di pronuncia (il Jones per la lingua inglese) non dovrebbe mancare nella biblioteca di chi per professione o per semplice cura nel parlare vuole evitare di fare brutte figure, o di perpetuare in modo acritico errori banali.

Gino Palmieri