Reportages Storia & Società, le proposte del 28° numero della rivista internazionale curata dalla scrittrice Lucia Gangale Società

Nata nel gennaio 2003 da un’idea della giornalista e scrittrice Lucia Gangale, che ne è direttore responsabile, l’elegante rivista Reportages Storia & Società sbarca in questi giorni sul web con il numero 28, acquistabile in versione cartacea sulla potente piattaforma di self-publishing Youcanprint (e presto anche in molti store librari online, Amazon incluso, dove si possono acquistare anche gli arretrati). Tra pochi giorni sarà disponibile anche la versione e.book, acquistabile sempre online.

La rivista nei giorni scorsi ha lanciato una campagna di comunicazione dal titolo #beneventoresiste, visionabile su YouTube oltre che sulla pagina facebook della rivista (https://www.facebook.com/reportages1/).

Nel corso degli anni, Reportages ha curato servizi, approfondimenti e interviste di respiro internazionale, una rubrica di costume che ne costituisce il lato più leggero e divulgativo ed intersezioni tra vari ambiti del sapere. Un prodotto editoriale di eccellenza, grazie soprattutto al qualificato parterre di collaboratori attivi su vari pronti professionali e specializzati in diversi ambiti di ricerca. La rivista si completa di un comitato scientifico.

Quali sono le proposte del numero 28?

L’editoriale con cui si apre questo numero, uscito nel pieno dell’emergenza Coronavirus, ha un titolo emblematico: “Resilienza”. Per la rubrica Riflessioni sul presente: “I Millennials, una generazione imbrogliata”; “Che cos’è l’armonia”? Per Paesi d’Italia: “Incredibile Sant’Agata di Puglia”. Letteratura: “Una rilettura del Piccolo Principe”, “Louisa May Alcott”, “La sessualità femminile nella poesia medievale”, “La poesia dell’Olocausto”. Per l’inserto Sentiero Verde: “Il ritorno alla Natura e lo shinrin-yoku”. Nella rubrica di Filosofia: “La ragione a cavallo di una palla di cannone”; “La tradizione cosmopolita di Martha Nussbaum”.

La Storia di copertina è dedicata alla quotata attrice francese Adèle Haenel, bellissima interprete di film impegnati, volto nuovo del movimento #meetoo in Francia ed in procinto di lavorare con la prestigiosa agenzia di artisti CAA di Hollywood. Approfondimenti su tematiche legate al viaggio ed un focus sulle mancate pari opportunità in Svizzera. Per la rubrica Il Piacere tante notizie utili e curiosità.

Il videoclip di lancio, della durata di 45 secondi, è visionabile all’indirizzo della rivista, https://reportagesweb.wordpress.com/.