TELESE TERME - La Gepos del Gruppo De Vizia Sanità per il terzo anno, di corsa, a salvare le donne Società

La Casa di Cura Gepos di Telese Terme il 1° ottobre ha, idealmente, fatto varcare la soglia di Palazzo Santa Lucia, sede istituzionale della Regione Campania, alle tante donne che di tumore al seno si sono ammalate e a tutte quelle che sono guarite.

L’occasione: la presentazione della terza edizione della Telesia Pink Race, la passeggiata non competitiva di 3 km che si terrà il prossimo 6 ottobre nel Comune termale in provincia di Benevento, dopo la due giorni di controlli clinico strumentali gratuiti presso la clinica del Gruppo De Vizia Sanità.

E’ stata la dottoressa Roberta De Vizia, referente del centro di Senologia della Gepos, a illustrare non solo i dati ma a indicare la speranza: “Nel mondo ogni anno si ammalano di tumore alla mammella 1,6 milioni di donne, 450.000 perdono la vita. 48.000 si ammalano in Italia, 12.000 ne vengono sconfitte. Ma è la diagnosi precoce a fare la differenza: dona la guarigione nel 97% dei casi. E’ per questo che, in prima persona, strenuamente, ogni anno, m’impegno a controllare gratuitamente il più alto numero di donne possibile e a far capire loro che, oltre a uno stile di vita salutare, con controlli periodici e regolari possono salvarsi la vita, insieme alla felicità dei loro cari”.

In rappresentanza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, l’assessore alla Formazione e alle Pari Opportunità Chiara Marciani ha chiarito come si sia deciso di sostenere finanziariamente la manifestazione. “Dopo due anni di partecipazione alla Telesia Pink Race - ha esordito la Marciani - e alla constatazione della folta partecipazione delle donne, assieme alla buona pratica dei controlli gratuiti garantiti dal Gruppo De Vizia Sanità, abbiamo fatto sì che l’evento rientrasse tra quelli sostenuti dalla Regione. Questi 3 km sono 3 km importanti, percorsi con tale entusiasmo dalle donne che paiono volare. E’ per questo che ringrazio chi, nel caso di specie il Gruppo De Vizia, li ha immaginati rendendoli possibili. Una manifestazione a cappello delle tante che sosteniamo a favore delle donne”.

Il sindaco di Telese, Pasquale Carofano, si è soffermato sul lavoro dei suoi cittadini “La Telesia Half Marathon (la concomitante mezza maratona, certificata Silver Label dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera, ndr) e la Pink Race sono rese possibili dal lavoro instancabile degli organizzatori della corsa: Diego Viscusi, amministratore delegato della Running Telese Terme, e il Gruppo De Vizia Sanità per la passeggiata Rosa. Io non vedo la prima come una gara e la seconda come una manifestazione temporanea: le vedo come patrimonio della nostra cittadina, capace di durare nel tempo e valorizzare per tale via i nostri splendidi territori e le nostre capacità”.

Filippo Liverini, presidente Confindustria di Benevento, si è detto orgoglioso di aver partecipato per tutti questi anni alla riuscita della Half Marathon, la più importante a Sud di Roma, e ha, al contempo, ringraziato la Regione per l’attenzione alle aree interne.

Infine, il consigliere regionale e vicepresidente della Commissione Agricoltura della Regione Campania, Erasmo Mortaruolo, che tanto ha fatto affinché la Regione conoscesse appieno le ricadute positive della manifestazione ha sottolineato orgoglioso: “Qui si calano assi in un’organizzazione stellare. Il filo conduttore è unico ed è il Sannio che persegue con tenacia l’obiettivo dell’eccellenza. Questa è l’altra Campania, non in contrapposizione a quella costiera, ma quella della salubrità e del benessere che passa per la medicina del territorio. Abbiamo il fattore tempo da valutare: nella corsa, nella passeggiata, nella valorizzazione territoriale”.

La Casa di Cura Gepos nei giorni di venerdì 4 ottobre e sabato 5 ottobre accoglierà 300 donne per i controlli gratuiti. Il 6 ottobre sarà la volta della Pink Race. Il Gruppo De Vizia Sanità, come gli anni passati, devolverà l’intero ricavato della quota di iscrizione, di 5 euro, alla Airc.