Vacanze: Società

Meglio essere pi informati!
Viaggi, vacanze e circuiti tutto compreso

Chi di noi non ha gi prenotato la propria vacanza per potersi distendere e rilassare, almeno per una settimana allanno? C chi preferisce allontanarsi dalla propria citt, dal proprio lavoro, dalle proprie abitudini anche per due settimane o addirittura quattro, c chi invece non potendo o non volendo rimane a casa propria, godendo delle manifestazioni locali e vivendo una Benevento, che anche se un po afosa e meno popolata, resta sempre bellissima e magica.
Sondando e curiosando fra le varie agenzie di viaggi della citt, tra cui la Savia, la But for me, la Cts e la Gst, emerso che lo stile vacanziero che viene preferito quello pi economico e pi conveniente che equilibri e concretizzi comunque il rapporto qualit-prezzo. La tipologia di vacanza orientata maggiormente verso la villeggiatura in hotel stelle e in residence di categoria media, mentre poco interesse hanno riscosso i villaggi organizzati e le crociere, preferite da coppie di sposi o di anziani.
La nostra Penisola sempre pi screditata e viene scelta per lo pi da un pubblico adulto, per quanto riguarda la costa calabra e la zona del Gargano, e meno da unutenza giovanile che si dirige nella zona del Salento e in Emilia Romagna. Le mete turistiche pi gettonate sono la Croazia, la Tunisia, la Grecia, la Spagna e le Isole Baleari, sembra, invece, aver perso prestigio lEgitto, a differenza della Thailndia che pu vantare una netta, ma graduale, ripresa.
Ogni anno dai massmedia giungono notizie di turisti truffati da operatori poco seri o truffaldini, quindi il nostro consiglio sempre quello di affidarsi ad agenzie di comprovata seriet e di diffidare di quelle offerte che promettono soggiorni super a prezzi stracciati. Ad ogni buon fine utile sapere alcune cose essenziali quando si vanno ad acquistare pacchetti turistici.
Forse, per esempio, non tutti sanno che per i viaggiatori prevista una tutela speciale nellambito della normativa comunitaria che viene spesso ignorata, ma che doveroso conoscere per spogliarsi di quel dogmatismo che non ci lascia guardare oltre il nostro ordinamento italiano. Il diritto comunitario volge il suo intervento ad armonizzare i viaggi e le vacanze in Europa, dunque una categoria pi ampia rispetto a quella che veniva disciplinata in Italia dalla Convenzione Internazionale dei Contratti di Viaggio, stipulata nel 1967. Il decreto legislativo del 1995, attuativo della direttiva n90/314 CEE concernente i viaggi, le vacanze ed i circuiti tutto compreso, riguarda i pacchetti turistici venduti od offerti in vendita ad un prezzo forfetario e di durata superiore alle 24 ore. Il contratto di vendita di pacchetti turistici deve essere redatto in forma scritta in termini chiari e precisi e deve contenere indicazioni circa la destinazione, la durata, la data dellinizio e della conclusione, il prezzo del pacchetto turistico, limporto da versare allatto della prenotazione, che non pu essere superiore al venticinque per cento del prezzo, i mezzi, le caratteristiche e le tipologie di trasporto, il termine entro cui il consumatore deve essere informato dellannullamento del viaggio per la mancata adesione del numero minimo dei partecipanti previsto.
Prima dellinizio del viaggio lorganizzatore ed il venditore devono comunicare per iscritto almeno gli orari, le localit di sosta e le coincidenze, le generalit e il recapito telefonico di uffici locali contattabili dal viaggiatore in caso di difficolt. La revisione del prezzo forfetario di vendita ammessa solo quando sia stata espressamente prevista nel contratto e non pu avvenire nei venti giorni che precedono la partenza, quando laumento del prezzo supera il 10% lacquirente pu recedere dal contratto, previo rimborso delle somme gi versate dalla controparte. Altre ipotesi di recesso o ripensamento possono essere delle modifiche alle condizioni contrattuali particolarmente significative.
Al cliente sono attribuiti due vantaggi: usufruire di un pacchetto turistico di qualit equivalente al precedente e ottenere il risarcimento per ogni ulteriore danno dipendente dalla mancata esecuzione del contratto. Inoltre, se il cliente non viene informato della possibilit di ripensarci, il diritto di recesso, che pu essere esperito entro 7giorni dalla conclusione del contratto, potr essere invocato in un termine di 60 giorni.
Recentemente la Corte di Giustizia ha introdotto il danno da vacanza rovinata, che non ha natura patrimoniale e non veniva prima riconosciuto dalla Corte Costituzionale.

MARIASERENA PELLEGRINI


Il parere del medico specialistico:
Tutti i rischi della tintarella.
Sono ormai trascorsi i tempi in cui ci si serviva degli ombrellini per proteggersi, oggi si prende il sole con troppa superficialit. Ai bambini bisogna riservare la massima attenzione Con le vacanze alle porte, abbiamo ritenuto opportuno rivolgerci alla dottoressa Antonia G. Galluccio, Responsabile Dermatologia e Fototerapia Ospedale Fatebenefratelli di Benevento, Delegato Regione Campania ADOI (Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani) e Segretario Nazionale AiSP (Associazione interdisciplinare per lo Studio della Psoriasi), per saperne di pi sul come prendere la tintarella. Viviamo immersi nelle radiazioni visibili ed invisibili esordisce la dermatologa Galluccio e senza di esse la vita sulla terra non esisterebbe. Tuttavia una quantit eccessiva di radiazioni certamente dannosa. In risposta ad essa, tutti gli organismi cercano di ridurre al minimo i rischi ed istintivamente si tengono al riparo dallesposizione diretta durante le ore pi calde della giornata.
Sembra che lunico ad andare in controtendenza sia lessere umano
Purtroppo lesposizione del corpo alla luce solare per lottenimento dellabbronzatura, che costituisce una protezione naturale, attivata dalle stesse radiazioni ultraviolette, diventata una moda, con una esposizione intensa e prolungata che rende insufficiente il sistema di difesa naturale della cute.
Quali i rischi che si corrono esagerando?
Lesposizione eccessiva ha comportato un aumento del numero di casi di cancro cutaneo di proporzioni epidemiche in Europa e negli Stati Uniti, soprattutto i carcinomi. Il pi elevato tasso dincidenza di melanoma stato registrato nel Queensland, Australia, ed stato correlato direttamente con lassociazione carcinogenica delle radiazioni solari. Inoltre vi una stretta correlazione fra esposizioni solari acute-intermittenti e rischio di melanoma. Mentre lustione solare favorisce i tumori cutanei, tipo carcinomi, lesposizione occupazionale continuativa non risulterebbe un fattore di rischio.
NellOttocento la donna non solo non prendeva il sole, ma a differenza di oggi addirittura se ne proteggeva, facendo uso di ombrellini. Il sole fa invecchiare la cute?
Certamente s. Esistono due forme di invecchiamento, una fisiologica, laltra fotoindotta, fotoaging, alterazioni cutanee prodotte dalla esposizione solare cronica e prolungata.
Esistono delle ore nellarco della giornata in cui meglio non prendere il sole? Quelle che vanno dalle dodici alle sedici.
Come proteggersi, ma soprattutto come farlo in modo efficace? I bambini vanno protetti in modo particolare?
Sembra che lesposizione dei bambini alle radiazioni ultraviolette con numerose ustioni solari durante linfanzia determini un rischio di cancro cutaneo, in particolare per il melanoma, maggiore rispetto allesposizione in et adulta. Inoltre si visto che nei soggetti in et avanzata con carcinoma squamocellulare, vi stata una storia di intensa esposizione nellet infantile-giovanile ed elevata sensibilit (indicati come Fototipo I e II). Pertanto la protezione solare dei bambini riveste unimportanza enorme, sconsigliando per vivamente luso dei solari nei bambini di et inferiore ai sei mesi. necessario proteggere i bambini piccoli da qualunque esposizione al sole, avendo laccortezza di tenerli al riparo dalla luce solare diretta, coprirli con indumenti protettivi, mentre i solari sono considerati un presidio di terza linea. Ma i genitori sanno che non sempre agevole, soprattutto in prossimit dellacqua, tenere i neonati e i bambini al riparo dal sole e coprirli con indumenti protettivi, per cui in questo caso i solari costituiscono un presidio veramente indispensabile.

GIANCARLO SCARAMUZZO