Calcio Serie A, Benevento - Milan: Inzaghi sfida il suo passato Sport

Dopo la brevissima pausa natalizia questa sera, fischio d’inizio alle 18.00) torna il campionato, con in programma la quindicesima giornata, ed al “Vigorito” sarà gara da brividi per la “Strega” che dovrà affrontare la capolista Milan, priva di Ibrahimovic, ma che permetterà a Pioli di schierare gran parte della sua “batteria” di stranieri, dal momento che gli italiani possono contarsi sulle dita di una sola mano.

Sarà un gara tutto particolare per superPippo Inzaghi, ma anche per Lapadula l’altro ex della giornata, anche se in maglia rossonera è stata quasi una meteora giocando pochissimo.

Però, si può dire che Inzaghi sfida il suo passato, non solo da giocatore ma anche da allenatore…alle prima armi.

E’ l’ex di lusso superPippo con gioie e ricordi da brividi.

Undici stagioni con la gloriosa maglia rossonera, 300 presenze impreziosite da 126 reti un palmares ricco dei principali trofei internazionali e un posto di diritto nella “hall of fame” riservata alla leggenda rossonera. Dopo il toccante confronto familiare con il fratello Simone, dunque, superPippo è atteso questa sera da un ulteriore, travolgente, vortice di ricordi e suggestioni, una centrifuga emotiva che, certamente, metterà a dura prova il caratteristico aplomb del timoniere giallorosso.

Questa sera giunge al “Vigorito” un Milan imbattuto e primo della classe. A fare paura non è soltanto l’attuale posizione di classifica dell’undici di Pioli ma l’imprevedibile rendimento di questi ultimi mesi. Nel 2020 i rossonesi hanno collezionato 79 punti (45 nel finale della scorsa stagione e 34 dall’inizio di quella in corso) perdendo appena una gara di campionato, quella dell’8 marzo scorso contro il Genoa, ovvero l’ultima prima del lockdown. Da quel momento sono arrivati 26 risultati utili positivi. Ed ora il Milan punta a vincere il campionato, tenendo a distanza l’Inter e la Juventus che, in questo momento, arranca come mai.

Come si vede sarà difficilissimo, per non dire quasi impossibile il compito che attende questa sera i giallorossi, che possono puntare soltanto sulla grinta che riuscirà a dare loro l’allenatore, sulla importanza di dover affrontare la prima della classe, e, forse, anche sul terreno pesante che potrebbe favorirli.

Quali le scelte dell’allenatore per questa difficilissima e quasi impossibile sfida?

Il tecnico deciderà soltanto all’ultimo, come suo solito, ma i dubbi sono davvero pochi.

In porta naturalmente Montipò, che potrebbe avere una serata…da brividi. I centrali saranno Tuia e Glix, sulle fasce Letizia e Barba, con Foulon che partirà inizialmente dalla panchina. A centrocampo Schiattarella ed Hetemaj, con la possibile presenza di Ionita. Resta il ballottaggio tra Improta ed Insigne. Il favorito potrebbe essere Improta, così Inzaghi potrebbe coprirsi maggiormente con l’impiego di Ionita sulla trequarti destra, utilizzando un centrocampista in più. Poi, al momento opportuno, se necessario potrebbe utilizzare la carta Insigne ed anche q1uella Dabo. Ed in panchina, pronto ad entrare, anche Viola.

E per il Benevento anche improvvisamente, anche l’allarme Covid, che nessuno si aspettava. Colpito un uomo dello sfaff di Inzaghi, con tratta la squadra costretta al tampone.

Contro il Milan fischierà Pasqua, ed è il caso di dire dopo Natale…ecco già Pasqua.

Il direttore di gara di Tivoli è un arbitro di lunga esperienza, che fino ad ora ha diretto ben 233 gare in carriera con 890 successi delle squadre di casa, 68 pareggi, 65 vittorie esterne, 53 rigori concessi e 56 espulsi.

Come collaboratori di linea sono stati designati Alessandro Giallatini di Roma e Giacomo Paganini di Bergamo, IV uomo Ivano Pezzuto di Lecce, al VAR Alessandro di Paolo di Avezzano e Salvatore Longo di Paola. Il direttore di gara di Tivoli ha diretto in Serie A 62 gare (24 successi interni, 17 pareggi e 21 vittorie esterne, 11 rigori concessi ed 8 espulsi) e 94 in B (36 vittorie interne, 29 pareggi ed altrettanti blitz esterni, 20 rigori concessi e 29 espulsi). Manca da poco tempo dal “Vigorito”, dal momento che ha diretto Benevento - Juventus match finito sull’1-1. Per il resto con il Benevento ha 10 precedenti, con due sole vittorie, un pareggio quello contro la Juve, e 7 sconfitte. Soltanto 5 i precedenti con il Milan con 3 vittorie, un pareggio ed una sconfitta.

A questo punto non c’è che augurarsi un buon inizio di 2021, anche se, onestamente, occorrerebbe una vera e propria impresa. Ma, come si dice, in gergo, il pallone è rotondo!

Ecco, comunque, il programma di questo inizio di 2021, quindicesima giornata, con tutte le gare che si disputeranno oggi:

Inter - Crotone ore 12.30 Sky

Atalanta - Sassuolo ore 15.00 Sky

Cagliari - Napoli ore 15.00 Sky

Fiorentina - Bologna ore 15.00 Sky

Genoa - Lazio ore 15.00 Sky

Parma - Torino ore 15.00 Dazn

Roma - Sampdoria ore 15.00 Dazn

Spezia - H. Verona ore 15.00 Sky

Benevento - Milan ore 18.00 Sky

Juventus - Udinese ore 20.45 Dazn

Questa la classifica:

Milan 34

Inter 33

Roma 27

Sassuolo 26

Napoli 25

Juventus 24

Atalanta 22

Lazio 21

Verona 20

Benevento 18

Sampdoria 17

Udinese 15

Bologna 15

Fiorentina 14

Cagliari 14

Parma 12

Spezia 11

Genoa 10

Crotone 9

Torino 8

GINO PESCITELLI