Calcio Serie A: Benevento in rimonta a Cagliari. Le foto Sport

Oramai nel dimenticatoio, ed anche nel modo migliore, la sconfitta, in parte anche immeritata, contro il “diavolo” rossonero ed il ritorno in charter nel continente dei giallorossi è stato tra i più felici, in modo da poter preparare nel migliore dei modi la sfida di sabato pomeriggio al “Vigorito”, inizio ore 15.00, contro l’Atalanta, un’altra delle grandi sul cammino di Schiattarella e compagni. E dall’altra parte il Milan ha pagato pegno, ed anche durissimo, con la sconfitta contro una Juventus, “incerottata” come mai causa Covid ed infortuni. Insomma il “diavolo” è tornato sulla terra, dopo una lunghissima serie di vittorie tra l’attuale e lo scorso torneo.

Nell’isola, durante la gara dell’ora di pranzo, i sardi veramente hanno visto una super “Strega”, e per i cuori giallorossi una dolce Befana senza il classico carbone, che assolutamente non avrebbero meritato. Insomma è stato il giorno dipinto di giallorosso con tre punti, inaspettati ma non tanto, trovati nella magica e cara calza.

Ed anche il decimo posto in classifica è stato conservato, con qualche squadra che precede i giallorossi che comincia ad arrancare. Il Verona ha impattato a Torino, mentre la Lazio con sofferenza ha superato la Fiorentina. Il Benevento, da parte sua, è a quota 21, e se, come dicono tutti gli esperti, la salvezza dovrebbe essere a quota 40, mancherebbero soltanto 19 punti da qui alla fine per raggiungere l’obiettivo della permanenza in Serie A. Proprio per questo superPippo Inzaghi fa benissimo a ripetere sempre che bisogna sempre restare concentrati perché la meta è ancora lontana. Lo ha ripetuto anche nel “ventre” della Dacia Arena dopo aver lodato Schiattarella per la gara disputata, anche se in un ambiente non facile e con una “rosa” ridotta al lumicino. Ed anche per questo Inzaghi continua a chiedere con urgenza qualche rinforzo in difesa ed in attacco, anche perché la lista degli infortunati si fa sempre più lunga.

Basti pensare che in terra sarda l’allenatore si è dovuto inventare Improta terzino destro, comunque tra i migliori in campo, per l’infortunio di Letizia, che ne avrà per almeno un mesetto, e le non perfette condizioni di Maggio, che, comunque, ha giocato una decina di minuti nel finale sostituendo Tuia. Naturalmente a guardia della rete Montipò, che si è rifatto dopo le indecisioni contro il Milan, poi Glix e Tuia centrali, e Barba sulla fascia sinistra con Improta sulla destra. Centrocampo formato da un mostruoso Schiattarella, aiutato da Hetemay e Ionita, ex della giornata. Sulle fasce esterne Insigne ed il sardo Sau, che dopo la rete del pareggio giustamente non ha esultato ricordando i 7 anni in cui ha indossato la maglia del Cagliari con ben 202 reti. Ed un ex anche nelle file del Cagliari, quel Cragno, protagonista della prima promozione in serie A del Benevento. La rete vittoriosa del Benevento è stata messa a segno da Tuia, nel finale del primo tempo, poi nella ripresa i padroni di casa hanno premuto, senza però creare seri problemi a Montipò. Anzi, è stato il Benevento ad andare vicino alla terza rete nel finale con Di Serio, subentrato a Lapadula. Nella ripresa sono anche entrati Dabo per Hetemay, Foulon per Insigne e Caprari per Sau. Insomma Inzaghi ha gestito nel migliore dei modi i cinque cambi.

Ora già sabato, alle 15.00, la sfida con l’Atalanta, ma è difficile che l’allenatore possa recuperare qualcuno degli infortunati. Al massimo Maggio potrebbe giocare un po’ in più, mentre sono da valutare le condizioni di Tuia uscito per un affaticamento muscolare.

Ecco i risultati della sedicesima giornata:

Cagliari - Benevento 1-2

Atalanta - Parma 3-0

Bologna - Udinese 2-2

Crotone - Rona 1-3

Lazio - Fiorentina 2-1

Sampdoria - Inter 2-1

Sassuolo - Genoa 2-1

Torino - H. Verona 1-1

Napoli - Spezia 1-2

Milan - Juventus 1-3

Ed ecco la classifica:

Milan 37

Inter 36

Roma 33

Juventus 30

Sassuolo 29

Napoli 28

Atalanta 28

Lazio 25

H. Verona 24

Benevento 21

Sampdoria 20

Bologna 17

Udinese 16

Fiorentina 15

Cagliari 14

Spezia 14

Torino 12

Parma 12

Genoa 11

Crotone 9

GINO PESCITELLI

Foto Arturo Russo per Realtà Sannita © 

Altre immagini