Calcio Serie A: il Benevento contro il Genoa per una vittoria che non potrà mancare Sport

Alle 15.00 di oggi al “Vigorito” sarà di scena il Genoa di Maran e, senza fare troppi calcoli, per il Benevento l’obiettivo da raggiungere è uno solo: conquistare i tre punti in palio, contro una diretta interessata nella lotta per la salvezza. Questo nonostante i “grifoni” recupereranno due uomini importanti come Zappacosta e soprattutto Pandev (ma sarà assente Pellegrini), mentre Inzaghi dovrà fare a meno dello squalificato Schiattarella, e non è poco, oltre che di Caldirola, di Maggio e, forse, anche di Viola.

Ma queste sono cose che assolutamente non bisogna considerare, tenendo presente che una vittoria contro il Genoa è quasi d’obbligo per la classifica ma anche e soprattutto per il morale dopo i pareggi contro due big come Juventus e Lazio.

E’ probabile che contro i liguri l’allenatore giallorosso apporterà qualche variazione alla formazione iniziale schierata contro la Lazio.

Naturalmente a guardia della rete ci sarà Montipo’, mentre i centrali saranno Glix e Barba, con Letizia sulla fascia destra, mentre per la maglia dell’altra se la contendono Tuia e Foulon. Ed è probabile che alla fine verrà schierato proprio il belga, come nel secondo tempo della gara contro la Lazio, dal momento che Tuia nei primi 45’ ha deluso. La regia di centro campo in assenza si Schiattarella sarà affidata a Ionita, che avrà al proprio fianco Hetemaj. Il posto di mezzala sinistra potrebbe essere affidato a Dabo, mentre è possibile anche la presenza di Iago Falque al posto di Insigne. Poi Caprari in appoggio a Lapadula, mentre sulla panchina si potrebbe rivedere Moncini. Le ultime decisioni le prenderà dopo l’allenamento di rifinitura. Insomma ci potrebbe essere un piccolo turnover.

A dirigere la non facile sfida è stato designato Antonio Giuia di O)lbia, che si avvarrà della collaborazione di Domenico Rocca di Catanzaro e ed Andrea Tardino di Milano, IV uomo Ivano Pezzuto di Lecce, al VAR Luigi Nasca di Bari e Curio Carbone di Napoli. L’arbitro sardo ha tre precedenti con il Benevento con due vittorie ed una sconfitta (la scorsa stagione contro lo Spezia) al “Vigorito), ma bisogna anche considerare il 6-2 subito dall’Inter in Coppa Italia. Non ha mai diretto il Genoa. Per lui 21 gare in A (13 vittorie interne, 4 pareggi ed altrettanti successi della squadre in trasferta, 9 rigori concessi e 6 espulsi), e 34 in B ( 19 successi interni, 9 pareggi, 6 blitz esterni, 2 rigori concessi ed 8 espulsi.

GINO PESCITELLI