Calcio Serie A: si torna in campo e per il Benevento c'è l'esame Roma Sport

Dopo la tonificante ed importante vittoria contro il Bologna, che ha fatto quasi dimenticare la “manita” subita dalla fortissima Inter di Conte, e le due settimane di stop imposte dagli impegni delle Nazionali, il Benevento torna questa sera in campo, con inizio alle 20.45, per affrontare nel quasi deserto Olimpico la Roma di Fonseca.

Ed inizia per i giallorossi inizia un cammino di gare che potrebbe essere fondamentale per la classifica (attualmente Maggio e compagni sono a quota 6) ed il futuro. Infatti, dopo la gara di questa sera contro l’undici di Fonsera, domenica, alle 15.00, al “Vigorito” giungerà il Napoli di Gattuso, poi gli scontri diretti per la salvezza contro Hellas Verona e Spezia. Insomma un pezzettino di salvezza passa per le prossime settimane ed il Benevento dovrà provare a non lasciarselo sfuggire.

Dopo la sosta il Benevento ha ritrovato soltanto da qualche giorno i tre nazionali (Glik, Ionita e Dabo) che sono stati impegnati nelle trasferte, e c’è da dire che tutti e tre si sono comportati bene e sono pronti per la sfida di questa sera all’Olimpico. Soprattutto Glik ha fatto le prove contro il centravanti romanista che questa sera a Roma sarà nuovamente suo avversario.

E’ certamente difficile la gara di questa sera per la “Strega”, e nelle conferenza stampa pre-gara Inzaghi l’ha detto con chiarezza: “Non abbiamo paura possiamo divertirci, ed il fatto che nessuno punti un euro su di noi potrebbe renderci ancora più determinati. Comunque, la gara ce la giocheremo, pur sapendo la forza di una Roma che punta ad essere una delle protagoniste del torneo”.

Per quanto riguarda le scelte che il tecnico dovrà fare per la formazione iniziale pochi i dubbi, che Inzaghi scioglierà alla vigilia dopo gli ultimi allenamenti.

Naturalmente in porta ci sarà Montipò, decisivo nella vittoria contro il Bologna con miracolosi interventi, mentre la coppia centrale sarà formata da Glik e Caldirola. Sulle fasce in tre: Maggio, Letizia e Foulon si giocano le due maglie disponibili, ma probabilmente proprio il giovane belga partirà dalla panchina. Difficile che Inzaghi punti su una difesa a tre inserendo Tuia per contrastare ancora di più l’attacco della Roma. Centrocampo praticamente già fatto con Schiattarella, Dabo e Ionita, mentre sulle fasce opereranno i due ex della giornata Iago Falque e Caprari alla ricerca del classico gol dell’ex. In attacco l’unica maglia disponibile se la contenderanno Lapadula, determinante contro il Bologna, e Sau. In panchina tutti gli altri, compreso il recuperato Tello, mentre anche Barba e Viola sono sulla via della guarigione e, forse, già per il derby contro il Napoli potrebbero essere disponibili almeno per la panchina. Soltanto per Moncini ci vorrà un po’ più di tempo.

Per quanto riguarda la Roma, anche Fonseca ha ritrovato tutti i nazionali, ma per lui la “tegola” Smalling che non sarà della partita. Certamente scenderà in campo Dzeko, ed è molto atteso il suo duello con Glik che si rinnoverà dopo pochi giorni.

All’Olimpico questa sera fischierà Giovanni Ayroldi di Molfetta, un giovanissimo direttore di gara, che compirà 29 anni nella prossima settimana, praticamente figlio d’arte. Il padre, Nicola, ha diretto gare in A e B tra il 1999 ed il 2009, ed anche il nonno Stefano è stato un ottimo arbitro. E’ alla sua seconda stagione in A e B, e nella massima serie ha diretto 3 gare, con una vittoria interna e due pareggi, due espulsi e nessun rigore concesso. Tra i cadetti, invece, sono state 15 le gare dirette, con t vittorie interne, altrettanti pareggi, un solo blitz esterno, 5 rigori concessi e 3 espulsi. In totale 67 le gare dirette in carriera con 23 successi delle squadre di casa, 24 pareggi, 20 successi esterni, 22 rigori concessi e 12 espulsi. Un solo prevedente con il Benevento, nella scorsa stagione con la vittoria per 4-0 contro l’Ascoli al “Vigorito” mentre non ha mai arbitrato la Roma. Assistenti di linea Stefano Del Giovane di Albano Laziale e Mauro Galetto di Rovigo, IV uomo Mauro Piccinini di Forlì (l’arbitro di Benevento - Inter), mentre al VAR ci saranno Paolo Mazzoleni di Bergamo e Valentino Fiorito di Salerno (già al VAR nella vittoriosa gara contro il Bologna).

Questo il programma della quarta giornata:

Napoli - Atalanta 4-1

Inter - Milan 1-2

Sampdoria - Lazio 3-0

Crotone - Juventus 1-1

Bologna - Sassuolo domenica 18 ore 12.30 Dazn

Spezia - Fiorentina domenica 18 ore 15.00 Dazn

Torino - Cagliari domenica 18 ore 15.00 Sky

Udinese - Parma domenica 18 ore 18.00 Sky

Roma - Benevento domenica 18 ore 20.45 Sky

Verona - Genoa lunedì 19 ore 20.45 Sky

GINO PESCITELLI