Calcio Serie B: il Benevento affronta il Pordenone con tanti giocatori assenti Sport

Appena 18 i giocatori che Inzaghi ha potuto convocare per la gara di questo pomeriggio, l’inizio è previsto per le 15.00, contro il Pordenone di Tesser, tra i quali tre giovani (Rillo, Pastina e Di Serio) che certamente partiranno dalla panchina insieme ai due portieri Manfredini e Gori. Per il resto l’allenatore giallorosso dovrà solo augurarsi che non ci siano infortuni o espulsi nel corso della gara, con la possibilità di inserire in corso qualche giocatore per cambio di modulo.

Come si vede la “coperta” è molto corta, a causa delle squalifiche di Volta e Schiattarella e degli infortuni di Antei, Gyamfi, Tuia, Kragl, Tello, Vokic, Basit. Come si vede piena emergenza, come mai c’è stata prima di ora.

E proprio queste tante assenze stanno costringendo il tecnico a pensarci bene prima di decidere l’undici iniziale, soprattutto per quanto riguarda il modulo. Ed è probabile, a questo punto, che si ritorni al 4-4-2 invece del 4-3-2-1 di quest’ultimo periodo.

Praticamente soltanto la linea difensiva è fatta con Montipò tra i pali, Maggio e Letizia sulle fasce, Caldirola e Barba centrali difensivi. Per il resto tutto dipenderà dal modulo che il tecnico sceglierà, anche se una certezza c’è: Improta tornerà tra l’undici iniziale. Se sarà 4-4-2 accanto a Viola ed Hetemaj potrebbe essere schierato Del Pinto, che a Cosenza ha giocato bene dopo l’espulsione di Volta nel ruolo di terzino, con Improta oppure Insigne in aiuto alla coppia di attaccanti. Se invece il tecnico opterà per 4-3-1-2 la maglia disponibile se la giocheranno Improta ed Insigne, anche se Inzaghi non vorrebbe rinunciare a Sau. Per quanto riguarda gli attaccanti la scelta dovrebbe cadere su Moncini e Coda.

Esordio di qualche giovane della panchina? Nella conferenza stampa pre-gara il tecnico ha affermato che i giovani devono essere inseriti con calma e questo non è il momento.

Del resto il momento è importante per Maggio e compagni ed assolutamente non bisogna considerare i 17 punti di vantaggio su Crotone, Frosinone e Spezia.

Poi bisogna considerare che assolutamente il Pordenone di Tesser non è l’ultimo arrivato, e fino a qualche settimana fa ha tenuto “testa” alla “Strega” con il secondo posto in classifica. Poi, un improvviso calo, che comunque deve tenere all’erta i giallorossi. Nell’undici di Tesser mancherà Gavazzi per infortunio, che è forse l’uomo più importante, che dovrebbe essere sostituito da Tremolada, giunto nel “mercato” di gennaio. Anche per l’allenatore dei veneti qualche problema per quanto riguarda il modulo. 4-3-2-1 oppure 4-4-2? Insomma i due allenatori hanno quasi lo stesso problema.

La gara di questo pomeriggio è stata affidata al secondo anno Lorenzo Maggioni di Lecco. Impiegato 36 anni a marzo, ha un record: al suo esordio in Serie B lo scorso anno in Pescara Livorno conclusosi sul 2-1 fischiò ben 3 calci di rigore. Per lui anche una gara in Serie A, cioè Sassuolo - Chievo chiusasi sul 4-0. In questi due anni ha diretto 22 gare in Serie B, con 13 successi interni, 4 pareggi e 5 successi delle gare in trasferta, 11 rigori concessi e 5 espulsi. In totale 87 le gara dirette in carriera, con 41 vittorie delle squadre di casa, 27 pareggi e 19 blitz esterni, 33 rigori concessi e 23 espulsi. Come si vede forse un arbitro casalingo, ma dal rigore facile. Un solo precedente con il Benevento, con il pareggio per 3-3 contro il Padova nella scorsa stagione, con una doppietta di Coda ed una rete di Caldirola. Tre, invece, i precedenti con il Pordenone, con una vittoria, un pareggio ed una sconfitta.

Collaboratori di linea Alessandro Cipressa di Lecce e Christian Rossi di La Spezia, quarto uomo Mario Vigile di Cosenza.

Ecco il programma di questa 24esima giornata:

Pescara - Cittadella 1-2

Benevento - Pordenone sabato 15 febbraio ore 15.00 (Maggioni - Cipressa - Ross i- Vigile)

Juve Stabia - Crotone sabato 15 febbraio ore 15.00 (Massimi - Raspollini - Mokhtar - Robilotta)

Livorno - Cosenza sabato 15 febbraio ore 15.00 (Camplone - Bercigli - Rossi - Minelli)

Venezia - Virtus Entella sabato 15 febbraio ore 15.00 (Amabile - Grossi - Capaldo - Rapuano)

Spezia - Ascoli sabato 15 febbraio ore 18.00 (Baroni - Avalos -Soricaro - Marchetti)

Cremonese - Trapani domenica 16 febbraio ore 15.00 (Prontera - Fiore - Capone - Pascarella)

Frosinone - Perugia domenica 16 febbraio ore 15.00 (Marinelli -Lanotte - Berti - Longo)

Empoli - Pisa domenica 16 febbraio ore 21.00 (Volpi - Dei Giudici - Macaddino - Meraviglia)

Chievo Verona - Salernitana lunedì 17 febbraio ore 21 (Fourneau - Scatragli - Perrotti - Moricone)

Dopo l’anticipo di venerdì sera si riparte con questa classifica:

Benevento 54

Crotone 37

Frosinone 37

Spezia 37

Cittadella 36

Pordenone 36

Salernitana 36

Virtus Entella 34

Perugia 33

Pescara 32

Chievo Verona 31

Ascoli 31

Pisa 30

Empoli 30

Juve Stabia 29

Venezia 27

Cremonese 23

Cosenza 20

Trapani 19

Livorno 14

GINO PESCITELLI