Calcio Serie B, il Benevento attende la carica dei diecimila Sport

L’ambiente giallorosso è carico al massimo dopo la splendida prestazione e la meritata vittoria nel derby di lunedì sera all’Arechi di Salerno, dove Maggio e compagni hanno letteralmente cancellato dal campo i “granata” di Ventura, e questo pomeriggio, inizio alle 15.00, al “Vigorito” è prevista la…carica dei 10.000 per la conquista dei tre punti contro l’undici di Braglia e degli ex Lazaar e Carretta, i quali, a dire la verità, con il Benevento hanno giocato pochissimo.

Per Maggio e compagni questo pomeriggio un solo obiettivo: ingranare… la quinta e sperare nel Pescara che, in contemporanea, affronterà all’Adriatico la Virtus Entella, che attualmente è al comando della classifica a quota 9 e precede i giallorossi di due punti. Insomma, in caso di notizie buone da Pescara per Maggio e compagni potrebbe arrivare la testa della classifica. E questo è un motivo in più per evitare passi falsi contro un Cosenza che fino ad ora ha conquistato un solo punticino ed arranca nelle retrovie.

Naturalmente il pronostico per la gara di questo pomeriggio è tutto in favore della Strega, ma certamente non ci si può fidare dell’undici di Braglia, che ha preparato la sfida sempre a porte chiuse e potrebbe schierare una squadra tutta votata alla difesa, anche perché fino ad ora ha preoccupato tantissimo la sterilità offensiva, e per giunta a Benevento dovrà fare a meno ancora una volta di Litteri che ancora non si è ripreso dall’infortunio.

Per Inzaghi, che finalmente è tornato a parlare ai giornalisti nella conferenza stampa pre-gara, pochi i problemi.

Si è capito che quasi certamente il tecnico confermerà l’undici che tanto bene si è comportato a Salerno, senza alcun turn over nonostante le tre gare ravvicinate (oggi contro il Cosenza, poi martedì sera la trasferta serale di Udine contro il Pordenone, infine la gara di domenica (ore 15.00) del “Vigorito” contro la Virtus Entella. A qualche cambio, forse, l’allenatore giallorosso penserà per la gara di martedì contro il Pordenone.

Quindi, quasi certamente verrà confermato in partenza l’undici dell’Arechi, con Montipò tra i pali, Volta e Caldirola centrali difensivi con Maggio e Letizia che completeranno la linea del 4-4-2, poi a centro campo Viola che ha trovato in Hetemaj il suo ideale partner tanto da risultare a Salerno tra i migliori in campo, quindi Insigne e Tello sui lati esterni, con Coda e Sau un attacco. In panchina tutti gli altri, tra i quali potrebbe esserci anche Armenteros, pronti ad entrare per far rifiatare gli attuali titolari per le tre gare riavvicinate.

Al “Vigorito” questo pomeriggio fischierà l’aquilano Federico Dionisi, 31enne figlio d’arte, laureato in Economia e Commercio e libero professionista. Un arbitro giovanissimo, che dopo quattro anni in Serie C da due è nella CAN di B. Per lui anche una gara nella massima serie, con Sassuolo - Sampdoria terminata con il risultato di 3-5 per i doriani. Per lui 14 gare in Serie B con 7 vittorie delle squadre di casa, 1 pareggio e 6 vittorie esterne, 4 rigori concessi ed 1 espulso. In totale ha diretto in carriera 85 gare con 35 vittorie interne, 22 pareggi e 25 successi delle squadre in trasferta, 16 rigori concessi e 13 espulsi. Come si nota dai numeri un arbitro non troppo…felice con le squadre di casa.

Come collaboratori di linea sono stati designati Fabrizio Lombardo di Sesto San Giovanni e Giuseppe Perrotti di Campobasso, IV uomo Manuel Robilotta di Sala Consilina. C’è da dire che l’aquilano Dionisi porta bene alla “Strega”, se consideriamo i due precedenti in cui il Benevento ha sempre conquistatoi tre punti in palio. Nello scorso torneo la vittoria a Perugia per 2-4 con le due reti di Viola su rigore, poi le reti di Caldirola e Coda, quindi, sempre nella scorsa stagione, la vittoria di Coppa Italia contro il Cittadella con il gol di Bandinelli. Sono 7, invece, i precedenti con il Cosenza, con 2 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte.

Questo il programma della quarta giornata di campionato:

Frosinone - Venezia 1-1

Benevento - Cosenza sabato 21 ore 15.00 (Dionisi - Lombardo - Perrotti - Robilotta)

Cremonese - Crotone sabato 21 ore 15.00 (Sacchi - Macaddino - Cipressa - Meraviglia)

Empoli - Cittadella sabato 21 ore 15.00 (Camplone - Mastrodonato - Lanotte - Ros)

Juve Stabia - Ascoli sabato 21 ore 15.00 (Marinelli - Capone Scatragli - Marchetti)

Livorno - Pordenone sabato 21 ore 15.00 (Di Martino - Del Giudice - Avalos - Tremolada)

Pescara - Virtus Entella sabato 21 ore 15.00 (Marini - Pagnotta - Di Gioia - Garofalo)

Spezia - Perugia sabato 21 ore 15.00 (Ghersini - Muto - Schirru - Fontani)

Chievo Verona - Pisa sabato 21 ore 18.00 (Amabile - Soricaro - Grossi - Illuzzi)

Trapani - Salernitana domenica 22 ore 21.00 (Massimi - Cangiano - Berti - Rutella)

Dopo l’anticipo Frosinone - Venezia si riparte con questa classifica:

Virtus Entella 9

Benevento 7

Pisa 7

Perugia 7

Ascoli 6

Pordenone 6

Pescara 6

Salernitana 6

Empoli 5

Crotone 5

Chievo Verona 4

Venezia 4

Frosinone 4

Spezia 3

Cremonese 3

Cittadella 3

Cosenza 1

Juve Stabia 1

Livorno 0

Trapani 0

GINO PESCITELLI