Calcio Serie B: il Benevento vuole regalare un Natale felice ai suoi tifosi Sport

Con la diciassettesima giornata, e l’anticipo Spezia - Cremonese (rinviato, però, per il maltempo che imperversa sulla Liguria) ha avuto inizio l’ultima settimana di campionato che concluderà anche il girone di andata, con il Benevento che ha matematicamente già conquistato il titolo di campione d’inverno con i suoi 37 punti, che consentono di tenere a distanza tutte le inseguitrici.

Da qui alla fine del girone di andata ci saranno ancora tre giornate, tutte in una sola settimana. Si è iniziato ieri sera, poi ancora in campo giovedì 26 (tutte le gare si disputeranno nella stessa giornata tra le 12.30 e le 21.00), e per chiudere domenica 29 (anche in questo caso tutte le gare nella stessa data sempre tra le 12.30 e le 21.00). E c’è da dire che nelle ultime tre gare del 2019 ci saranno tanti scontri diretti tra le squadre di vertice, ad iniziare proprio da questa diciassettesima giornata, con Pordenone - Ascoli, Cittadella - Chievo, Perugia - Virtus Entella.

Per i giallorossi tre gare non certo facili, contro squadre che vanno per la maggiore. Si inizierà questa sera contro il Frosinone, poi giovedì 26 trasferta a Verona contro il Chievo, infine domenica 29 al “Vigorito” sarà di scena l’Ascoli.

Occhi puntati per ora sulla sfida contro il Frosinone, quando occorrerà il miglior Benevento per avere ragione dell’undici di Nesta.

E questo Maggio e compagni lo sanno benissimo non soltanto per l’attuale classifica dei “ciociari”, ma soprattutto per la pericolosità di tantissimi uomini del Frosinone.

Sarà una sfida tra le due panchine, se consideriamo il grande passato di giocatore di Nesta ed Inzaghi che in passato hanno fatto grande il Milan, e che ora per la prima volta si affronteranno da avversari. Sarà proprio questo uno dei temi che caratterizzano la sfida di questa sera, con Nesta ed Inzaghi compagni di tante battaglie. C’è da dire che nel Frosinone mancherà Fohden, ma Nesta è pronto a schierare Paganini in mediana. Per il resto l’allenatore dei “ciociari” ha la “rosa” quasi tutta disponibile, e l’undici iniziale sembra già fatto, con Gori e Maiello a centrocampo insieme a Paganini, poi Brighenti, Ariauto e Capuano in difesa, Ciano e Dionisi in attacco.

Per Inzaghi soltanto problemi di scelta, dal momento che tra i 24 convocati ci sono praticamente tutti gli uomini della “rosa”. Recuperato anche Volta, che, però, naturalmente partirà dalla panchina.

Contro il Frosinone occorrerà per Maggio la partita perfetta, quindi ci vorrà il miglior Benevento. E’ probabile che Inzaghi confermi l’undici di Livorno e delle ultime gare, anche se il rientro di Hetemaj che ha scontato la giornata di classifica gli permetterà parecchie soluzioni, anche per quanto riguarda il modulo. E’ probabile, però, che il tecnico insista anche questa volta sul 4-3-2-1 che tanto bene ha fatto nelle ultime giornate, anche se, come ha detto nella conferenza stampa pre-gara, deve sciogliere ancora qualche dubbio, per quanto riguarda gli uomini, anche perché ci sono giocatori, come Insigne ed Improta, che potrebbero far parte dell’undici iniziale.

Praticamente, soltanto il reparto difensivo sembra già fatto con Montipò tra i pali, Caldirola ed Antei centrali (tenendo, però, sempre presente Tuia, poi Maggio e Letizia sulle fasce, diventati insostituibili). A centrocampo certi Viola e Schiattarella, l’ultima maglia se la giocano Hetemaj e Tello. Dubbi anche per quanto riguarda gli esterni, anche se Kragl e Sau, sembrano i favoriti, senza però dimenticare Insigne ed Improta, che potrebbero prendere il posto di Sau. Del resto, tre gare in una settimana potrebbero portare benissimo ad un turn over. Naturalmente in attacco la presenza di Coda non dovrebbe essere in discussione, con Armenteros pronto a scendere in campo in caso di necessità.

Insomma per Inzaghi tante possibilità e certamente ci penserà bene prima di decidere, anche perché il Frosinone assolutamente non permette errori.

Questa sera al “Vigorito” per dividere il big match è stato designato Livio Marinelli della sezione di Tivoli. Si tratta di un quarto anno in B che va per la maggiore, con esperienza anche in Serie A, dove ha diretto 4 gare con 3 vittorie delle squadre di casa ed un successo della compagine in trasferta, un solo rigore concesso e nessun espulso. In Serie B sono state, invece, ben 52 le gare fischiate, con 20 successi interni, 18 pareggi, 14 blitz esterni, 16 rigori concessi e 18 espulsi. In totale 101 le gare fino ad ora dirette in carriera, con 42 vittorie delle squadre di casa, 36 pareggi, 23 successi esterni, 28 rigori concessi e 31 espulsi.

I precedenti di Marinelli con il Benevento parlano di tre vittorie (Benevento - Casertana 6-0, Benevento - Lecce 3-0 e Benevento - Perugia 1-0 in questo torneo) e due pareggi (Foggia - Benevento 1-1 in due occasioni). Insomma con Marinelli Benevento mai sconfitto. Con il Frosinone ha fatto registrare 2 vittorie ed un pareggio. A coadiuvare con il direttore di gara di Tivoli Oreste Muto di Torre Annunziata e Pasquale Capaldo di Napoli, IV uomo Manuel Robilotta di Sala Consilina. Come di vede una “quaterna” quasi tutta campana, se si eccettua proprio il direttore di gara.

Ecco il programma di questa 17esima giornata:

Spezia - Cremonese rinviata per il maltempo

Cittadella - Chievo Verona sabato 21 ore 15.00 (Illuzzi - Marchi - Vono - D’Ascanio)

Crotone - Livorno sabato 21 ore 15.00 (Minelli - Soricaro - Zingarelli - Vigile)

Empoli - Salernitana sabato 21 ore 15.00 (Volpi - Mokhtar - Miele - Di Martino)

Juve Stabia - Venezia sabato 21 ore 15.00 (Maggioni - Scarpa - Ruggieri - Marini)

Perugia - Virtus Entella sabato 21 ore 15.00 (Camploine - Pagliardini - Lombardo - Rapuano)

Benevento - Frosinone sabato 21 ore 18.00 (Marinelli - Muto - Capaldo - Robilotta)

Pescara - Trapani domenica 22 ore 15.00 (Ayroldi - Pagnotta - Saccenti - Marotta)

Pisa - Cosenza domenica 22 ore 15.00 (Prontera - Lombardi - Annaloro - Marchetti)

Pordenone - Ascoli domenica 22 ore 12.00 (Sozza - Fiore - Schirru - Santoro)

Si parte con questa classifica, tenendo presente che Spezia - Cremonese è stata rinviata per il maltempo:

Benevento 37

Pordenone 28

Frosinone 26

Virtus Entella 25

Cittadella 25

Ascoli 24

Chievo Verona 24

Perugia 23

Pisa 23

Crotone 22

Salernitana 22

Pescara 21

Empoli 21

Spezia 20

Cremonese 20

Venezia 19

Juve Stabia 17

Cosenza 14

Trapani 13

Livorno 11

GINO PESCITELLI