Calcio Serie B, il Benevento vuole ripartire con la caccia ad un nuovo record Sport

Con l’anticipo tra Frosinone e Pordenone è ripartito venerdì sera il torneo cadetto dopo la prevista breve pausa di gennaio, mentre impazza il “mercato” di riparazione che si concluderà alla fine di questo mese. Il primo colpo è stato proprio della “Strega” con l’attaccante Moncini giunto in giallorosso dalla Spal. Ora per il direttore sportivo Foggia il compito di prendere il difensore che deve andare a sostituire lo sfortunato Antei, per il quale il campionato è praticamente finito e che è stato già operato. Tanti i nomi che circolano, e quasi certamente nella prossima settimana verrà presa la decisione definitiva.

Intanto questa sera, il fischio d’inizio è previsto per le 21.00, Maggio e compagni puntano il Pisa per cercare di eguagliare un nuovo record, dopo quelli già conquistati nel girone di andata. Vogliono raggiungere il record delle vittorie consecutive, detenuto a quota otto, in coabitazione dalla Cremonese (1992/1993) dal Verona (1998/1999 e 2011/2012), dal Verona (1998/1999 e 211/2012), dal Torino (2000/2011), dalla Juventus (2006/2007) e dal Trapani (2015/2016).

Battendo i toscani in casa in questa prima giornata del girone di ritorno i giallorossi reduci da sette successi di fila taglierebbero questo ulteriore traguardo e potrebbero aumentare la distanza che li separa dal Pordenone, secondo una classifica, che, intanto, ha già pareggiato con il Frosinone.

Ripartire con il piede giusto sarebbe importante per far giungere a tutte le immediate inseguitrici un importante segnale, quello che assolutamente non si intende mollare dopo un brillantissimo girone di andata.

Intanto dopo la settimana di ritiro a Roma la squadra è tornata ad allenarsi in città ed è pronta a ripartire anche perché non ci dovrebbero essere problemi per quanto riguarda l’intera “rosa” a disposizione di Inzaghi.

E questa sera si dovrebbe partire dall’antico con quel 4-3-2-1 che l’allenatore ha schierato nelle ultime giornate.

In difesa si dovrebbe partire dalla coppia di centrali formata da Tuia e Caldirola, con a fianco Maggio e Letizia, con il compito di spingere e nello stesso tempo difendere. Blindato anche il centrocampo con il trio Hetemaj - Schiattarella - Viola, mentre sulle fasce opereranno Kragl e Sau, con Improta ed Insigne pronti ad entrare per ogni evenienza. In attacco ancora Coda, mentre l’ultimo arrivato Moncini dovrebbe partire dalla panchina, con la possibilità di entrare in campo nel corso della gara. Insomma, Inzaghi vuole andare sul sicuro affidandosi a quei giocatori che fino ad ora hanno dato tante soddisfazioni conquistando record su record. Del resto tantissimi giocatori del Benevento e lo stesso Inzaghi si sono segnalati tra i migliori del girone di andata nei rispettivi ruoli.

E proprio con i “vecchi” protagonisti Inzaghi vuole riprendere la “volata” per la A.

E c’è da dire che questa sera Benevento e Pisa si schiereranno quasi allo specchio, con una sola differenza tattica: i toscani mettono un trequartista alle spalle dei due attaccanti, mentre il Benevento schiera due mezze punte dietro l’attaccante di riferimento, questa volta Coda. Intanto l’allenatore del Pisa D’Angelo dovrà fare a meno per squalifica del difensore Aya e dell’attaccante Masucci, ma dovrebbe essere assente anche l’attaccante Masucci. Dovrebbero però esserci due volti nuovi, cioè Soddimo prelevato dalla Cremonese e Vido proveniente dal Crotpone.

Per dirigere Benevento - Pisa è stato designato il primo anno Ivan Robilotta di Sala Consilina. Fino ad ora ha diretto appena 7 gare in Serie B con 3 successi delle squadre di casa, due pareggi e 2 blitz esterni, due rigori concessi ed un espulso. In totale 81 le gare dirette, con 28 vittorie delle squadre di casa, 25 pareggi, 28 successi delle compagini in trasferta, 18 rigori concessi e 15 espulsi. Di professione ingegnere, si capisce facilmente che ha il cartellino facile, per cui bisognerà fare molta attenzione. Fino ad ora non ha precedenti con il Benevento, anche se lo scorso 21 dicembre da quarto uomo ha preso il posto nell’ultimo quarto d’ora dell’arbitro Marinelli rimasto infortunato. Con il Pisa ha uno score di 1 vittoria e due pareggi. A coadiuvarlo Robert Avalos di Legnano e Filippo Bercigli di Valdarno, IV uomo Luca Massimi di Teramo.

Ecco il programma di questa prima giornata del girone di ritorno:

Frosinone - Pordenone 2-2

Cremonese - Venezia 0-0

Juve Stabia - Empoli 1-0

Livorno - Virtus Entella 4-4

Trapani - Ascoli 3-1

Chievo - Perugia 2-0

Pescara - Salernitana domenica 19 ore 15.00 (Minelli - Affatato - Capone - Cudini)

Spezia - Cittadella domenica 19 ore 15.00 (Marinelli - Pagliardini - Perrotti - Sozza)

Benevento - Pisa domenica 19 ore 21.00 (Robilotta - Avalos - Bercigli - Massimi)

Cosenza - Crotone lunedì 20 ore 21.00 (Abbattista - Macaddino - Cangiano - Di Martino)

Si parte con questa classifica:

Benevento 48

Pordenone 35

Crotone 31

Entella 30

Cittadella 29

Chievo Verona 29

Frosinone 28

Perugia 27

Ascoli 27

Juve Stabia 27

Pescara 26

Salernitana 26

Spezia 24

Pisa 24

Empoli 23

Cremonese 22

Cosenza 20

Trapani 18

Livorno 13

Spezia e Cremonese una gara in meno

GINO PESCITELLI