Cinque gare per dire chi siamo Sport

Saranno cinque le gare di questo campionato di Serie B che separano la prima dalla seconda sosta autunnale della cadetteria, dovute agli impegni della Nazionale Italiana del CT Mancini in Nations League, ora, e nelle qualificazioni ai prossimi Mondiali di Qatar 2022, poi. Cinque sfide di cui due in trasferta, contro Cremonese e Crotone, e tre fra le mura amiche del Vigorito contro Cosenza, Brescia e Frosinone (questi ultimi due match, tra l’altro, si disputeranno consecutivamente in casa).

Non sarà un cammino semplice per la Strega, che si troverà ad affrontare ben quattro di queste cinque partite contro avversarie accreditate per la lotta alla promozione diretta o, quantomeno, per una posizione quasi certa nella griglia finale per i playoff.

Si comincerà domenica 17 ottobre (ore 14:00), allo Zini di Cremona, contro i grigiorossi: una compagine, quella lombarda, che al momento occupa la seconda piazza in classifica alle spalle del sorprendente Pisa, e che, a detta di tutti gli “appassionati del pallone”, ha lavorato tantissimo per attrezzarsi in vista della lotta al vertice, sino alla fine della stagione.

Poi, l’unica gara, sulla carta, più abbordabile: quella in casa contro il Cosenza. La formazione guidata da Zaffaroni verrà a fare visita agli Stregoni il sabato successivo, 23 ottobre, alle ore 14:00.

L’ultima settimana del mese vedrà, invece, di scena i giallorossi in un insolito turno infrasettimanale di giovedì (28/10 - ore 20:30), contro un’altra calabrese rossoblù: il Crotone. Il terreno di gioco sarà quello dello Scida, dove il Benevento è uscito sempre sconfitto nelle ultime 4 occasioni fra A e B, dal 2017-18 al 2020-21.

Infine, un avvio di novembre davvero arduo, con la doppia sfida fra le mura di casa contro altre due formazioni ostiche di questa cadetteria e candidate ad un torneo da protagoniste: la prima a far visita al Benevento sarà il Brescia dell’ex tecnico Filippo Inzaghi (lunedì 1° novembre, ore 12:30); il sabato successivo, 6 novembre ore 18:30, sarà il turno del Frosinone di mister Fabio Grosso.

Cinque gare in 21 giorni, dunque. I 12 punti totalizzati dalla Strega nelle prime sette giornate rappresentano un bottino che non può pienamente soddisfare né i tifosi sanniti né la squadra, lo staff tecnico e la dirigenza giallorossa.

D’altro canto, è al contempo vero che nessuna compagine, al netto dello stupefacente Pisa, sta viaggiando a ritmi elevati: in soli tre punti, ad esempio, dalla 2^ alla 7^ posizione in classifica, ci sono ben sei squadre e due delle favorite per la vittoria finale - Parma e Monza - arrancano al momento nel centro-classifica.

Alla fine di questi 5 match, con 12 incontri disputati sui 38 totali (quasi un terzo della stagione) potremmo iniziare a tracciare un primo importante solco. Saremo ad un primo giro di boa, difatti, che potrà dirci veramente chi siamo.

ANDREA ORLANDO