Pallamano ''Valentino Ferrara'', esordio casalingo in esilio per la Serie A2 femminile che ospiterà il Fondi a Cerreto Sannita Sport

Seppur tra mille difficoltà, prosegue l’attività sportiva della compagine gialloverde, sempre alla ricerca di un campo da gioco nella città di Benevento. Situazione paradossale alla luce delle ultime vicende istituzionali, che di fatto costringe ancora una volta i giovani atleti di Benevento della Scuola Pallamano dedicata a “Valentino Ferrara” a dover raggiungere, laddove possibile, la struttura di Cerreto Sannita, per fortuna ancora una volta resasi disponibile, seppur per sole due sedute settimanali ed al momento sede della prima gara casalinga per la formazione femminile di Serie A2 che domenica mattina alle 10.30 ospiterà le ragazze dell’H.C. Fondi, per la seconda gara di campionato dopo il difficile esordio in trasferta ad Erice (Tp).

Nell’attesa di risposte dall’Ufficio Sport del Comune relative all’utilizzo della struttura del Rione Ferrovia, sia per le gare che per gli allenamenti, al pari di tutti gli altri utilizzatori, per un impianto che al termine della lunga gara per l’affidamento dovrebbe avere finalmente un gestore ufficiale, la compagine gialloverde continuerà il suo esilio tra Cerreto Sannita e Montefusco (Av).

Nel frattempo, con mister Eros Oriani resosi sempre disponibile, benché abbia dovuto procrastinare il proprio rientro in città a causa dell’attuale situazione logistica e con il prossimo avvio del campionato di Serie B di cui non è ancora noto il calendario, gli atleti gialloverdi affronteranno in gare amichevoli fuori Benevento alcune compagini campane, con l’obiettivo di inserire al meglio i giovanissimi che si sono aggiunti al roster da poco, come nel caso di Dario Di Palma, Gaetano Kevin Carolla, Thomas Russo e Daniel Recchiuti.

Nonostante le tante problematiche logistiche, l’atavica mancanza di main sponsor, tutti gli atleti gialloverdi, con il fattivo sostegno economico di tanti appassionati genitori e collaboratori, prosegue l’attività sportiva, con la convinzione che l’imparzialità ed il buon andamento degli uffici preposti sia sempre garantita, non consentendo più simili disparità, contro le quali il Consorzio che vede come capofila l’US ACLI di Benevento del presidente Alessandro Pepe si sta battendo. Al presidente Pepe va il sostegno di tutta l’Associazione, unitamente alle altre che ad oggi sono ancora prive di campo da gioco ed alla stessa stregua hanno subito un esilio negli ultimi mesi, come le storiche compagini cittadine dell’Accademia Volley e della Campana Futsal, senza dimenticare le altre componenti del Consorzio, ossia “Benevento Le Streghe”, “Volley Santa Maria di Costantinopoli”, “Sannio H.C.” e “Benevento Stregoni Five Soccer”.

Resta il rammarico per l’assordante silenzio istituzionale, come verificatosi per lo scorso anno sportivo, senza che nessuno, al di fuori del presidente dell’US ACLI di Benevento esprimesse un segnale di vicinanza e sostegno.