Enti - La Luce del Mistero in una suggestiva Natività

La Luce del Mistero in una suggestiva Natività Enti

Nell’ingresso della Scuola Secondaria di I Grado di Foglianise, in Via Fontana, da qualche giorno campeggia una suggestiva rappresentazione della Natività, per richiamare agli alunni, ai docenti, ai genitori ed ai visitatori la “Luce del Mistero”. L’installazione natalizia si ispira all’inconfondibile stile pittorico di Alberto Burri (Città di Castello 12 marzo 1915 - Nizza 13 febbraio 1995), che contamina l’astratto, l’informale ed il materico, per interpretare le istanze della realtà mutevole e per mostrare una diversa visione degli approcci esistenziali.

L’ideazione dell’opera è di Antonio Tommaselli, docente dell’Istituto Comprensivo Foglianise, al termine di un interessante percorso di Storia dell’Arte con le classi III A - III B della Scuola Secondaria di I Grado, finalizzato alla conoscenza di eminenti pittori del secolo breve, per esaltare la materia povera in autentici capolavori. E' originale la riproduzione iconica, sperimentata dagli alunni con il docente Tommaselli. Colpisce immediatamente l’intelaiatura dei pali di castagno uniti con lo spago doppio molto stretto, a cui sono stati fissati teli di stoffa bianca che scendono verso il basso, con orli rifiniti da canne essiccate.

La Natività si compone di un pezzo ampio di tela, di forma rettangolare, dietro traspaiono in con la tecnica silhouette in controluce le sagome della Beata Vergine Maria e di Giuseppe, di notevole impatto visivo. Al centro, invece, nei drappi rettangolari e ristretti nella dimensioni, si scorge una stella, che richiama l’astro lucente seguito dai re magi, venuti dall’Oriente per adorare il Salvatore del Mondo, nato nell’umile grotta di Betlemme, in Giudea.

I cinque ritagli di tessuto bianco, disposti verticalmente sono arricchiti da tre panni tessuti al telaio, le trame colorate, con i segni del tempo trascorso pongono in evidenza la materia, la capacità di usare i simboli della memoria locale, al fine di tramandare alle future generazioni il presepe, che neanche la valanga del consumismo può estromettere nell’oggi della storia.

L’installazione è stata possibile mediante l’apporto degli Amici del Rampino, sodalizio istituito da pochi anni in Foglianise. Un cavalletto di legno, collocato all’ingresso, riporta il testo plastificato che spiega sinteticamente il significato dell’opera, in italiano, in inglese ed in francese. Fuori dalla Scuola Secondaria di I Grado un banner informativo richiama i passanti a visitare l’installazione. I materiali usati laceri arricchiscono l’installazione che evoca gli ambienti della Palestina.

Il dirigente scolastico Pasqualina Luciano sottolinea: “In un clima di impegno e collaborazione ho visto lavorare insieme docenti, alunni, personale ata e associazioni del territorio, sotto la regia del prof. di Storia dell’Arte Antonio Tommaselli. Come dirigente dell’I.C. di Foglianise non posso che esprimere piena soddisfazione per il lavoro svolto, perché nella realtà che dirigo da pochi mesi è stata creata un’opera d’arte nell’ottica della trasversalità delle discipline scolastiche. Un’opera ispirata dell’artista Alberto Buri che invita ogni osservatore alla riflessione profonda. Stiamo vivendo periodi difficili, spesso ci sentiamo fragili, incapaci di affrontare le difficoltà che la vita contemporanea ci propone, ma è opportuno sempre guardare in fondo, perché la luce della speranza capace di illuminare ogni uomo non è poi così lontana, è solo necessario superare la superficialità nelle sue svariate forme del quotidiano.

Il dirigente Luciano aggiunge ancora: “Gli alunni attraverso il fare (laboratorio creativo) sono stati invitati ad avvicinarsi ad un pensiero alternativo, ad un pensiero profondo che li deve aiutare ad essere maggiormente sicuri e felici. Consapevoli come contesto educativo che se la serenità si ritrova si ritrova in se stessi, si è capaci anche di donarla agli altri e non solo nei giorni di festa ma sempre. Ed è questo come dirigente scolastico il mio sincero augurio per tutti i ragazzi dell’Istituto Comprensivo; Natività 2015 è parte integrante dello studio di Storia dell’Arte moderna nelle classi III A - III B della Scuola Secondaria di I Grado di Foglianise dove “La Buona Scuola” è ampiamente operativa”.

NICOLA MASTROCINQUE

nmastro5@gmail.com

Altre immagini