Politica - Turismo e Promozione Industriale a Puzio, Principe (Pd): ''Mastella continua a giocare con le deleghe''

Turismo e Promozione Industriale a Puzio, Principe (Pd): ''Mastella continua a giocare con le deleghe'' Politica

Vittoria Principe, referente #AvantiDonne ed esponente locale del Partito Democratico, insorge stavolta contro l’ultima trovata del sindaco Mastella, ovvero il conferimento della delega al Turismo e alla Promozione Industriale al consigliere comunale Antonio Puzio, parrucchiere e imprenditore molto noto in città.

Tali deleghe, precedentemente, erano detenute dagli assessori Oberdan Picucci (Turismo) e Luigi Ambrosone (Promozione Industriale).

Dall’11 luglio, poi, Picucci sarà vice sindaco pro tempore della Giunta Mastella al posto di Maria Carmela Serluca.

Di seguito la nota al vetriolo di Vittoria Principe.

“Siamo stanchi, delusi, amareggiati. Non passa giorno che il sindaco pro tempore della città, non conferisca deleghe e incarichi a destra e manca. La “vittima” di turno, stavolta, è Antonio Puzio consigliere comunale del gruppo de “I Moderati”, cui è stata conferita la delega al Turismo e alla Promozione Industriale.

Sì vittima di turno, del sistema, perché, e non è un fatto personale, ci chiediamo per quali meriti o competenze specifiche o di distinguo amministrativo sia arrivato il premio al Puzio.

La “strigliata” è anche per questi novelli amministratori che si fanno “lusingare, ammagliare” da deleghe vuote e prive di contenuti e che non riusciranno mai a riempire di valore se il sindaco con il suo “paralizzante autoritarismo” non vorrà.

Un via vai di consiglieri delegati, assessori revocati, nuovi dirigenti ecc. che rendono Palazzo Mosti un centro affollato e di massa, con scarsissima qualità amministrativa.

Il sindaco pro tempore Mastella tutto ciò lo conferma proprio con questi continui spacchettamenti di deleghe che dimostrano proprio l’inefficacia e/o inefficienza amministrava degli assessori cui erano state affidate a monte. Della serie i primi non hanno operato bene e per cui ci vuole un supporto, un accompagno, un sostegno.

Ma forse Mastella mira ad altro: vuole battere il primato del sindaco di Roma, Raggi in materia di nomine e revoche, si sa Mastella è “simpaticone, goliardico” e vuole essere sempre il primo classe. Ma purtroppo l’immobilismo di questa amministrazione è dovuta proprio a tutto ciò con una frenesia del sindaco che porta in confusione tutti, compreso i cittadini che non sanno più a quale “Santo” votarsi per inoltrare richiesta di servizi e tutela dei diritti.

Ed in tutto questo la parte politica tace.

Vorremmo conoscere il parere degli alleati di maggioranza in merito a tale comportamento politico del sindaco e sapere cosa ne pensano nel ritrovarsi colleghi dalla sera alla mattina con “titoli” incisi sulla maglietta. E cosa dire del gruppo dei “Moderati” (Puzio, Russo e Franzese) composto da tre consiglieri che sommano tre presidenti di commissioni consiliare e ora anche un delegato (Puzio).

Un mal di testa, un rompicapo cinese.

Tutto ed altro mentre la città è completamente “morta” in ogni luogo e campo. Ci rimettiamo al buon senso del sindaco Mastella che in passato ha svolto ruoli importanti, come quello di ministro, ci faccia un regalo, si dimetta, non si accorge che la città è relegata nei bassifondi in ogni contesto…

In alternativa invitiamo tutti i cittadini di Benevento a protestare, alzare la voce ed invitare democraticamente il sindaco pro tempore a liberare la casa comunale. Non si può immaginare di avere questa amministrazione ancora per tre anni. Torni alla casa natia di Ceppaloni e come un “vecchio guerriero” si riposi e faccia amministrare la comunità a chi ha voglia, entusiasmo e competenze”.