Asia: soppresso l'ecopunto di contrada San Vito. Da lunedì 24 maggio conferimento rifiuti a Pontecorvo Ambiente

L’Asia rende noto che, in esecuzione del piano di razionalizzazione degli ecopunti concordato con il Comune di Benevento, dalle ore 14.00 sabato prossimo 22 maggio, il sito di contrada San Vito sarà soppresso e le attrezzature saranno spostate in quello di contrada Pontecorvo/Serretelle. Dalle ore 7.00 di lunedì 24 maggio, dunque, i cittadini delle contrade che conferiscono presso quel punto sono invitati a depositare i rifiuti a Pontecorvo.

Siamo giunti a decidere di accorpare i due ecopunti - ha spiegato l’amministratore unico, Donato Madaro - dopo aver valutato una serie di opzioni che però non risolvevano una serie di problemi che erano sorti: il sito di San Vito non è idoneo ad ospitare l’ecopunto poiché poggia sul terreno e non è provvisto di manto stradale; essendo un’area privata non ci è consentito procedere con lavori che lo renderebbero adatto ad ospitare un centro di conferimento rifiuti. Va inoltre aggiunto che tutta quella zona è comunque servita e raggiunta dal servizio di raccolta ‘porta a porta’ e che la fusione con Pontecorvo, ecopunto recintato e che a giorni sarà dotato di videosorveglianza, farà da deterrente per gli sversamenti illeciti che tanto influiscono sul costo del servizio a svantaggio dei cittadini virtuosi”.

L’Azienda ricorda ai cittadini delle contrade che conferiscono i rifiuti presso gli ecopunti comunali che, in base all’ordinanza sindacale n.39 del 10 maggio scorso, il deposito è consentito unicamente dal lunedì al venerdì tra le ore 7.00 e le 19.00, ed il sabato dalle ore 7.00 alle 14.00, mentre sarà vietato la domenica.

Gli utenti potranno lasciare negli appositi cassonetti solo le seguenti frazioni: indifferenziato, carta e cartone, multimateriale, vetro, organico. Altre frazioni di rifiuti, quali ad esempio gli ingombranti, le pile, gli oli esausti, le apparecchiature elettriche ed elettroniche dovranno essere portati presso l’Ecocentro comunale.

E’ sempre possibile richiedere tramite il numero verde 800 194 919 il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti (nel limite di cinque pezzi) o informazioni inerenti i servizi offerti dall’Azienda. Coloro che non rispetteranno l’ordinanza e conferiranno i rifiuti fuori dalle modalità stabilite saranno sanzionati con una multa che oscillerà tra i 25 ed i 500 euro.