Sversamenti illeciti nelle contrade cittadine: a breve il completamento dei sistemi di videosorveglianza Ambiente

L’Asia ha reso noto che è in corso di realizzazione un progetto di razionalizzazione per gli ecopunti presenti nelle contrade. I sempre più frequenti sversamenti illeciti di rifiuti, per lo più da parte di persone che provengono da comuni limitrofi, hanno spinto l’Azienda ad imprimere un’accelerazione alle misure già in atto.

Venendo incontro alle esigenze manifestate a più riprese da comitati e cittadini, l’Asia ha già provveduto a sostituire i contenitori a campana con i cassonetti che permettono l’inserimento dei rifiuti raccolti in sacchi di grosse dimensioni per evitarne l’accumulo a terra. Ma la sostituzione, unita ai continui ritiri (ordinari e sempre più spesso straordinari) ed ai controlli da parte degli operatori, non riesce ad arginare il fenomeno dell’inciviltà.

Per evitarlo, l’Azienda sta provvedendo con il completamento dell’installazione dei sistemi di videosorveglianza per gli ecopunti di contrada Olivola, contrada Montecalvo, contrada Pontecorvo e contrada Acquafredda e San Vitale, che vanno ad aggiungersi a quelli già esistenti di San Chirico e Piano Cappelle.

A giorni, inoltre, sarà affidato l’appalto di servizio per la gestione della videosorveglianza ad una società di vigilanza autorizzata, che pattuglierà anche di notte. I dati, così raccolti, potranno essere utilizzati dalla Polizia municipale con la quale si stanno concordando procedure operative che tengano conto delle normative poste a tutela della privacy. Infine, laddove l’area lo consenta, gli ecopunti saranno recintati o sbarrati con sistemi che limiteranno l’accesso solo agli aventi diritto e solo in alcune fasce orarie.