Anche il sen. Izzo critica la De Girolamo Politica

Il senatore Cosimo Izzo, Vicepresidente del Gruppo Parlamentare del Popolo della Libertà al Senato della Repubblica e Capogruppo del Popolo della Libertà alla Provincia di Benevento, interviene - con una nota - sul delicato momento che sta vivendo la politica sannita per la vicenda delle alleanze nella Città capoluogo nell’ambito del centro-destra.

Izzo ribadisce che il candidato Sindaco della coalizione debba essere espressione del Popolo della Libertà, che è il primo partito a Benevento e nel Sannio, e ritiene che: “l' indicazione dell’amico Capezzone, Vice-coordinatore provinciale, oltre alle tante esperienze politiche ed alle capacità professionali, non è una prevaricazione o una provocazione come qualcuno ha voluto interpretare, ma è una forte e responsabile disponibilità per avviare il confronto e trovare un momento di sintesi per elaborare un progetto serio sul futuro amministrativo per Benevento dopo la disastrosa esperienza di governo della Città del centro-sinistra ed infatti lo stesso Capezzone lo ha dichiarato”.

Pur tuttavia, Izzo stigmatizza la negatività del metodo adottato dal Coordinatore provinciale (l'on. Nunzia De Girolamo, ndr) nell’affrontare il percorso delle alleanze ed il coinvolgimento dei massimi vertici e dei responsabili del Partito del Sannio. “Non si può ritenere - chiarisce il senatore - che per il fatto di essere il primo Partito si può imporre agli alleati di aderire e di imporre un progetto o degli uomini. Le scelte ed i programmi si fanno insieme ed il fuoco di sbarramento agli alleati ed ai propri iscritti non può essere perpretato da amici dello stesso Partito nel nome del “ nuovismo “ senza motivazioni e supporti logici ed obiettivi perché in questo modo si rischia l’isolamento”.

Dunque, Izzo chiede: “che si recuperi uno spirito di servizio e si riapra il tavolo delle trattative delle alleanze - ed invita, a cominciare dal Popolo della Libertà - tutti i Partiti ed i movimenti che hanno contribuito alla brillante affermazione nelle elezioni Regionali scorse del centro-destra e del Presidente Caldoro a recuperare, in spirito di sacrificio e di responsabilità, nell’interesse dei Sanniti e non nella orfana affermazione di qualcuno, la capacità di colloquio e la volontà di essere insieme per portare anche a Benevento la forza di rinnovamento e di sviluppo del Governo Berlusconi”.

Il senatore, in conclusione, non solo invita la De Girolamo, in maniera convinta e pressante: “a mettere da parte le battute d’impeto di preferire la sinistra in caso di ballottaggio e le ripicche di individuare in esse le motivazioni del dissenso”, ma esorta altresì: “a cercare le ragioni e le motivazioni, che esistono, di stare insieme e di elaborare un programma serio, equilibrato, lungimirante e di scegliere gli uomini che dovranno realizzarlo. Altrimenti - chiosa - ciascuno si assumerà le proprie responsabilità difronte agli elettori”.





Altre immagini