Autoemoteca, Maglione (M5S) invita Pizzuti a firmare la convenzione tra ''San Pio'' e associazioni Politica

Il lavoro svolto dalle associazioni, come i gruppi Frates della provincia di Benevento, impegnati nel campo della donazione del sangue è ammirevole, ma occorrerebbe un supporto da parte dei presidi sanitari locali. L’altra sera - racconta il deputato e portavoce m5s Pasquale Maglione - sono stato ospite dell’Assemblea del gruppo Frates di San Giorgo la Molara e ho avuto modo di conoscere molte persone che volontariamente prestano il loro tempo alla collettività, per una causa nobile. Ho ascoltato le loro storie e ho raccolto le loro istanze che in null’altro si traducono se non in una richiesta di collaborazione da parte delle istituzioni, funzionale anche a incrementare la sensibilizzazione sul tema. Ecco perché - aggiunge il portavoce - voglio lanciare un appello al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera San Pio, Renato Pizzuti, affinché proceda quanto prima alla sottoscrizione della nuova convenzione per l’utilizzo dell’autoemoteca, inspiegabilmente ferma da tempo nonostante la carenza di sangue. E’ importante che ai tanti donatori di sangue della comunità sannita, siano forniti tutti gli strumenti utili allo scopo. Personalmente - aggiunge Maglione - mi auguro anche che l’autoemoteca si possa affiancare un’equipe tecnica di supporto, la quale - per effetto dei termini compresi nella nuova convenzione - sarebbe gestita dalle associazioni che usufruiranno di questi strumenti. Nell’appellarmi alla dirigenza del San Pio, dico anche di essere certo - conclude il deputato - che data la sensibilità del direttore generale Renato Pizzuti e del nuovo Direttore Sanitario Giovanni Di Santo, si arriverà quanto prima alla sottoscrizione della convenzione. Un atto ormai improcrastinabile”.