Il Circolo PD Benevento chiede a Mastella: ''In che data inizieranno le responsabilità della sua amministrazione'' Politica

Lettera aperta al Sindaco di Benevento e, per conoscenza, alla sua amministrazione, ai membri passati, presenti e futuri della sua Segreteria, ai suoi addetti stampa”.

E’ questo l’incipit della missiva vergata in calce “Circolo PD di Benevento” - guidato da Giovanni De Lorenzo - che sostanzialmente ruota intorno ad un unico interrogativo: “In che data inizieranno le responsabilità di questa Sua amministrazione?”.

Di seguito pubblichiamo la lettera in forma integrale.

Egregio Sindaco Clemente Mastella, ci appelliamo a Lei e, tramite Lei, a tutta la Sua amministrazione, per cercare di affrontare un problema che pensiamo solo Lei possa risolvere.

La domanda che, a noi del Circolo Cittadino del Partito Democratico, non ci fa dormire la notte è: ma in che data inizieranno le responsabilità di questa Sua amministrazione?

Cerchiamo di spiegarci meglio. Da quando Lei è stato eletto Sindaco, nel giugno del 2016, abbiamo cercato di interloquire pubblicamente con Lei e i Suoi amministratori, cercando di fare il nostro lavoro di partito di opposizione e di sottolineare le eventuali problematiche. Ma Lei e i Suoi collaboratori non avete mai risposto nel merito delle nostre osservazioni, ci avete sempre detto che dovevamo “tacere” perché era sempre colpa del PD.

Signor Sindaco, Lei ci sopravvaluta. Mai avremmo pensato di avere avuto una capacità tale da impedire a Lei di poter realizzare il Suo ambizioso programma di mandato. Mai avremmo immaginato che 8 anni di amministrazione PD Le avrebbero potuto impedire di fare tante cose (Qui ci permetta di aggiungere una piccola nota metodologica che spieghi perché in questo caso si debbano contare 8 anni e non 10. Vede, Lei e il Suo Udeur eravate parte integrante dell’amministrazione che ha governato questa città dal 2006 al 2008).

Tornando al nostro problema, egregio Sindaco, dobbiamo ammettere che ci troviamo in seria difficoltà. Lei ha la nostra stima, è un politico che lavora nel settore da ormai più di 40 anni, è stato ministro e la Sua personalissima parte politica ha sempre espresso moltissimi amministratori in città e in provincia. E proprio per tutto questo, adesso che sono trascorsi oltre 1000 giorni da quel giugno del 2016, adesso che abbiamo superato abbondantemente la metà del Suo mandato quinquennale, noi vorremmo finalmente dire che la responsabilità di cosa succede in città è del sindaco Mastella e dei suoi.

Pensi Sindaco che solo negli ultimi dieci giorni il capo della Sua segreteria politica ci ha tenuto a zittire noi del Circolo PD (in particolare Antonio Furno) ed il consigliere di opposizione Italo Di Dio (cui va tutta la nostra stima e la nostra solidarietà) dicendo che il PD non può parlare perché è tutta colpa di chi c’era prima.

Perciò le chiediamo un grosso favore: ci dica Lei quando finalmente sarete responsabili. Nel bene e nel male. Ci dia una data, un giorno dell’anno, un mese a partire dal quale Lei e la Sua amministrazione vi sentirete responsabili. Ci faccia sapere, egregio Sindaco, il giorno preciso in cui inizierete a prendervi carico del bene della città, il momento esatto in cui, nel bene e nel male, sarà anche vostra la responsabilità di questa città che tanto sta a cuore a tutti noi.

Siamo certi che Lei, dall’alto della sua ultradecennale esperienza politica, saprà aiutare noi semplici militanti di un piccolo partito di opposizione”.