Santamaria: bisogna dar vita a coalizioni di nuovo conio Politica

La delegazione dell'Udc, fedele a quanto dichiarato nei giorni scorsi in merito ad ipotesi di alleanze con quei soggetti politici e civici che si pongono fuori dai due tradizionali schieramenti: centrodestra e centrosinistra, ha avviato una serie di incontri per verificare l'opportunità di condividere il medesimo percorso.

Dallo scambio di opinioni e di idee avuto con i Popolari per il Sud, frattanto, è scaturita la sottoscrizione del seguente documento politico:

Considerata la comune cultura politica e valoriale, l'Udc e i Popolari per il Sud, si impegnano a verificare la possibilità di condividere un comune percorso in vista delle prossime elezioni amministrative per la Città di Benevento.

L'intento é quello di ricercare una convergenza, anche con altre componenti politiche, che nasca dalla condivisione di un programma innovativo per il governo della Città di Benevento.

Pertanto, alla luce degli incontri che le due delegazioni avranno anche con le altre componenti politiche, si stabilisce di rivedersi alla fine di questa settimana per delineare un comune appuntamento pubblico finalizzato all'approfondimento delle linee programmatiche”.

Alle 18.00 di oggi pomeriggio, quindi, presso la segreteria provinciale del partito, l'Udc incontrerà la delegazione di Territorio è Libertà, mentre domani pomeriggio, sempre alla stessa ora, sarà la volta dell'Associazione “Sud, Innovazione e Legalità” di Carmine Nardone.

L'obiettivo che stiamo perseguendo - ha affermato Gennaro Santamaria - attraverso gli incontri che stiamo avendo, è quello di verificare se esistono le giuste convergenze per avviare un discorso di collaborazione tra quelle componenti politiche, che al di là degli schieramenti tradizionali intendono dar vita ad una coalizione che ponga al centro gli interessi ed i bisogni della città di Benevento. Come partito da tempo denunciamo i limiti e l'insufficienza del sistema politico italiano basato su schieramenti asfittici, che poca capacità hanno dimostrato nel governo del Paese e delle comunità locali. Da qui l'esigenza di dar vita a coalizioni di nuovo conio, che pongono al centro dei loro accordi gli interessi dei territori amministrati”.

 

 

 

 

 

 

Altre immagini