Asia: approvato il bilancio di esercizio 2018 che si chiude con un utile Società

Approvato dall’Assemblea Ordinaria dei soci Asia Benevento Spa il bilancio di esercizio 2018 che chiude con un utile di esercizio di 13.920 euro.

Alla presenza dell’assessore alle Finanze Maria Carmela Serluca, delegato del socio Unico, dell’amministratore Unico ASIA Benevento Donato Madaro (foto), dei responsabili Area Tecnica Liliana Monaco ed Area Amministrativa Nicolino Cardone, dei componenti del collegio sindacale Antonio Reino, Teresa Marrone, nonché del revisore unico Giovanna Razzano, l’Assemblea dei soci ha approvato il bilancio di esercizio 2018.

Grazie alla politica di contenimento dei costi e razionalizzazione della spesa, la società Asia, nell’anno 2018, ha conseguito un risultato operativo (gestione caratteristica) positivo pari a 159.647,00 euro rispetto al risultato operativo negativo del 2017 pari ad 844.396,00 euro con un recupero di efficienza annua pari ad un milione di euro circa. Tale risultato è stato raggiunto nonostante la società abbia conferito, a partire dal mese di agosto 2018, a seguito del fermo dell’impianto di Casalduni, i rifiuti indifferenziati presso l’impianto di Tufino, con un aggravio considerevole dei costi di trasporto e di straordinario degli operatori per i ritardi nelle operazioni di scarico.

Ulteriori azioni che hanno permesso tale risultato sono così sintetizzabili:

razionalizzazione della spesa relativa al costo del personale. Infatti, il costo del personale al 31 dicembre 2018 è stato pari ad euro 7.364.685 (euro 8.098.063 nel 2017) con un delta positivo pari ad euro 733.378,00;

contenimento dei costi per manutenzioni, lavoro accessorio, assicurazioni e vigilanza;

riduzione aggio società interinale;

riduzione costo conferimento rifiuti;

accordo sindacale volto alla sospensione dell’efficacia della voce indennità di presenza con una modifica della pregressa regolamentazione del buono pasto;

riduzione nell’acquisizione di beni e servizi grazie all’adesione al sistema acquisti in rete della Pubblica Amministrazione con modalità MEPA sul portale CONSIP.

Nel corso del 2018 la società ha portato a compimento la sostituzione integrale dei 70 lavoratori interinali utilizzati nel 2017 con 40 lavoratori a tempo determinato, individuati a mezzo di procedure concorsuali con l’annullamento del costo dell’aggio di competenza della società interinale che, per il 2017, è stato pari ad euro 180.152,77 ed un risparmio complessivo del costo del personale pari ad 700mila euro circa. Inoltre, sono state reperite le figure inerenti il responsabile tecnico ed amministrativo in sostituzione della figura del direttore generale, con un risparmio annuo pari a 60mila euro circa.

Alla politica di contenimento dei costi e razionalizzazione della spesa attuata nell’anno 2018, realizzata nonostante il fermo dell’impianto STIR di Casalduni e la carenza impiantistica afferente il ciclo integrato dei rifiuti, la società si è dotata di un Piano Industriale realizzato con il supporto del Conai, che prevede obiettivi di incremento della raccolta differenziata attraverso il miglioramento del servizio dì gestione del servizio con l’introduzione della raccolta “porta a porta” del vetro attraverso l’eliminazione delle campane stradali, la graduale sostituzione degli automezzi obsoleti con automezzi nuovi acquisiti in noleggio “full service” ed una forte campagna di sensibilizzazione grazie ad un Piano di comunicazione recentemente approvato.