Rinnovare il nostro guardaroba quanto ci costerà? Società

Con l’arrivo dell’inverno arriva per molti anche il momento di rinnovare il guardaroba, evento tanto piacevole quanto costoso. Tra crisi e voglia di acquisti, uomini e (soprattutto) donne cercano di mediare puntando su marchi dal buon rapporto qualità prezzo o su pochi capi dalla qualità e durata garantita. Ma quanto ci può costare rinnovare, anche solo in parte, il guardaroba invernale? Molto, soprattutto se teniamo conto che i capi indispensabili della stagione sono quelli più costosi.

Di cappotti e piumini in inverno non si può proprio fare a meno e, a causa del freddo, spesso sono l’unico capo che possiamo sfoggiare all’aria aperta.

I prezzi possono variare moltissimo a seconda della marca scelta; se un semplice cappotto di un marchio sconosciuto ci può costare poco meno o poco più di duecento euro, puntando su firme particolarmente ricercate e alla moda, come Fay ad esempio, rischiamo di spendere anche mille euro.

Questa cifra addirittura rappresenta solo il prezzo di partenza se decidiamo di puntare su brand famosi per i capispalla come ad esempio Max Mara, marchio italiano che attualmente con i suoi iconici cappotti ha messo in piedi pure una mostra ora arrivata in Russia.

Ma quanti italiani possono spendere queste cifre per rinnovare il guardaroba? Molto pochi, la maggior parte punterà sui marchi di moda low cost come Zara, Mango o Oviesse, che propone piumini a partire da cinquanta euro. Insomma la spesa può variare davvero tanto ma bene o male tutti si concederanno qualcosa di nuovo, magari puntando sugli accessori come le scarpe e le borse.

In un periodo che ci consente poco spazio per il superfluo, l’acquisto ci permette per un attimo di allontanare i piccoli problemi della vita regalandoci una piccola soddisfazione.

RENATA DEL PRETE

Altre immagini