Multimedialit nel Sannio Società

Luogo privilegiato per attingere informazioni, comunicare, scambiarsi pareri, la rete Internet nel Sannio, di cui in queste settimane vi abbiamo proposto un florilegio, anche un luogo dove grafici, designer, cultori di studi locali o semplici appassionati possono dare spazio alla fantasia. Soprattutto nei siti riguardanti i piccoli comuni o le associazioni.

Il sito del comune di Limatola (http://limatolanet.8k.com/), piccolo centro del Sannio ai confini con l'area metropolitana di Napoli, si apre con un disegno artistico di Renato Grillo, raffigurante il paese arroccato su un'altura tra gli alberi e le case. Notizie sulla storia ed il patrimonio artistico, arte, natura e gastronomia, il sito presenta una ricca ed interessante sezione dedicata all'imprenditoria locale. Nel portale sono indicate varie aziende, operanti nei vari settori, ed ricalcato l'aspetto di isola felice di questo centro del Sannio:

"nel territorio limatolese si registra la presenza di numerose piccole e medie imprese, che operano nei settori pi disparati: si va da quello quello tessile (maglierie) a quello della lattoneria (produzione di gronde) a quello metallurgico (produzione di chiodi speciali).Ma il tasso dei disoccupati risulta essere molto basso, soprattutto, per la presenza di un indotto legato a industrie di cablaggi per auto. Da qualche anno, un prestigioso setificio di San Leucio ha trasferito a Limatola il proprio impianto produttivo creando nuovi posti di lavoro. L'industrializzazione ha rapidamente soppiantato l'agricoltura, anche se ancora presente un discreto numero di contadini e di allevatori di bestiame".

Interessante l'iniziativa della Pro Loco, che, oltre ad aver avuto l'idea di aprire il portale, sta raccogliendo foto per allestire una Mostra online su Limatola nel '900. I navigatori sono chiamati ad offrire il proprio contributo, inviando foto dell'epoca. Nel sito presente la mano della giornalista Bruna Ragone, di cui abbiamo parlato a proposito del portale San Lorenzello. Ad essa si deve anche un'altro sito web, dedicato questa volta ad Amorosi, centro della Valle Telesina (http://amorosi.scriptmania.com/). La Ragone anche l'ideatrice e la direttrice della rivista telematica Tele.Ma.gazine, portale di informazione della Valle Telesina e del Matese, che ha ottenuto molteplici riconoscimenti nel mondo dell'editoria online.

Il sito dedicato ad Amorosi presenta una home page di gradevole impatto grafico, a partire dalla quale facilmente consultabile tutto il contenuto del sito. Fotografie e testo accostate ad arte creano un gradevole effetto sul navigatore. Le varie sezioni presentano un disegno grafico simile a quello usato per il sito web del comune di S. Lorenzello. L'ideatrice del sito, oltre ai cenni storici, manifestazioni, tradizioni e leggende (con uno spazio apposito dedicato ai racconti sulle "janare", cio le streghe beneventane), dimostra una particolare predilezione per i personaggi illustri, che, nel caso di Amorosi sono diversi: il filosofo Sebastiano Maturi, l'avvocato e scrittore Salvatore Piscitelli, l'economista Giuseppe Di Gioia, il pittore Ernesto Giaquinto. Notizie rapide e sintetiche e belle foto rendono facilmente consultabili le pagine web, quasi un colpo d'occhio sulle caratteristiche fondamentali di un'intera comunit. Ottimo strumento di presentazione e divulgazione turistica.

Tutte le pagine web del comune di Pontelandolfo (www.comune.pontelandolfo.bn.it/) sono concepite su sfondo azzurro, con caratteri in bianco. Qualcuno ci fa presente che i colori sono quelli di Forza Italia, lo schieramento cui appartiene il sindaco, dott. Rocco Flavio Palladino, di cui trovate una foto bella grande allinterno del sito. In home page presente una piccola foto del paese e, nel riquadro sottostante, vi sono dieci sezioni da cui si parte per l'esplorazione del sito: sindaco ed amministrazione comunale, manifestazioni, servizi, territorio, localit, attrezzature, monumenti, storia ed eventi. Il sito presenta pagine brevi, concepite secondo la formula dell'elencazione che ne permette una rapida consultazione, ed altre, come quella sui monumenti ed il territorio, in cui sintetici cenni sono intercalati da foto caratteristiche del paese. E' interessante leggere la storia di questo comune, bella ed anche ben scritta.

Tutto da rifinire il sito sul comune di Apice (http://sitoapice.interfree.it/), dove i "lavori in corso" durano dal luglio di quest'anno. La storia forse pi interessante da leggere quella della fonte miracolosa, scaturita in paese per volont di San Francesco d'Assisi.

Chi vuole conoscere tutto sulla storia dello Scipyonic Samniticum (il famoso Ciro), pu consultare il sito www.prolocopietraroja.it/, sito ufficiale della Pro Loco di Pietraroja, il piccolo centro sannita dove stato rinvenuto lo scheletro del piccolo dinosauro ormai noto in tutto il mondo, vera attrazione turistica del Sannio, dopo Pietrelcina. Naturalmente presente una sezione sul Parco Geopaleontologico di Pietraroja, dove, oltre a conoscere la storia della montagna di Pietraroja e dei suoi fossili possibile cliccare sulla foto per vedere il video di una parte di visita guidata organizzata dalla Pro Loco Pietraroja, in occasione della Seconda Sagra dei Prodotti Tipici Locali. E nato da un anno circa il sito http://digilander.iol.it/vivitelese/, gestito da sette cittadini e da tutti coloro che saltuariamente abbiano voglia di scrivere. In home page, su colori bianco e azzurro e su di un gradevole sottofondo musicale, la rassegna delle ultime notizie riguardanti Telese ed altri comuni, links ai vari organi di informazione provinciali e regionali, suggerimenti per difendersi dagli attacchi dei virus (sono segnalati al riguardo ben 80 link), notizie sulle associazioni operanti sul territorio, links a siti riguardanti la salute, il benessere e i diritti dei cittadini. In una nota pervenutaci dal gruppo di Vivitelese scritto quanto segue:

Vivi Telese, non un giornale ed i simpatizzanti elencati non sono redattori di una testata giornalistica. Tuttavia, quando una nuova notizia riguarda le problematiche trattate da Vivi Telese, viene "copiata e incollata" da fonti giornalistiche autorevoli. Il sito nasce dall'esigenza di raccogliere opinioni e testimonianze per migliorare la vivibilit a Telese Terme, sottoponendole a chi ha poteri decisionali.

La grande negativit riguarda l'atteggiamento degli amministratori comunali che ci considerano nemici e non per quello che siamo: un'associazione PRO LOCO nel vero senso delle parole. Le molteplici sollecitazioni rivolte a Sindaco ed assessori per una collaborazione attiva con ViviTelese, sono rimaste senza alcuna risposta a parte l'arretratezza degli atteggiamenti di chi ci governa che da amici, coetanei, ci hanno tolto anche il saluto. Non servito a niente dimostrare in quasi un anno di attivit che:

-non siamo politici e non abbiamo tessere

-non vogliamo candidarci n destabilizzare il potere

-non vogliamo candidarci n destabilizzare il potere

-amiamo profondamente la terra in cui viviamo

-siamo gente serena e che sorride alla vita

-non abbiamo paura di esprimerci

-siamo molto seguiti (30.000 visite circa in un anno).

Forse proprio il nostro modo di vivere che fa invidia a chi non riesce ad amare gli altri e le cose.

LUCIA GANGALE (CONTINUA)

(Da Realt Sannita n. 10 / 1.15 giugno 2002 pag. 7)