Ti sono quasimente scritto questa lettera Società

Carissimo cainate, io mi domando eddico ma perchene il popolo Taliano fu accuss strunzo di cacciare il Re. Quanno cera il Re ce steva puro la Riggina e ci stevano i pringipini. Pepprima cosa significa che il Re era giovane e la notte anzieme ala Riggina si accucciavano sotto ale coperte ecchi s visto s visto. Secondariamente i pringipini ievano girenno perla cit e una uagliottola di paese poteva ricapitare ca il pringipino ci meteva luocchi e essa puteva addiventare pringipina puro essa. Per non parlare dele feste ca si facevano Accorte ca si abballava il valzo enn queste fetenzie di ballo di gruppo inta la disco teca addove nun si vede nucazzo e mentre tintrunculei ti trovi di fronte una perzona ca nunnai mai visto e nun puoi dice mi presento perchene la musica nunn musica ma un frastuono ca io nun ci songo mai iuto a una disco teca ma mimmagino. Ala mia cara Italia aveti vuluto il prisidento dela Ripubblica ca nunn il Re ca sulo quanno more se ne face un altro maggi si sape chi perchene lu nuovo Re il figlio del morto. Il prisidento dela Ripubblica si cagna ogni sette anni. Per sette anni isso cumanna e ci soneno la musica militare e ci fanno il saluto militare e si more ingarica ci fanno la messa cantata e sparo di cannone. Ma si esce vivo il prisidento nunn chiu nisciuno e i figli come si fossero nulla tenente. Aggia dice la verit amm il prisidento Ciampo mi molto piaciuto perchene isso ave ditto Mobbasta. Mobbasta con questa cara Italia ca nunsallicorda le parole delinno di Ma melo e alora inta le scole tuti accantare Frateli dItalia. E nun ciabbastava tuti i sordati lassati stare fucili e baionette cantati ca vi passa e accuss il soldato Taliano in tuto il mondo face sente Frateli dItalia. E accuss anche i giocatori di pallone si voleti guadambiare e uscire inta la tili visione cuanno gioca la nazionale o cantati o sin tuti accasa. Quelo ca mi dispiace si ca il prisidento nunn ditto questa canzone la deve cantare sulo chi veramente Taliano. Succede cam puro i cumunisti canteno Frateli dItalia cchesto mi puzza perchene accuss si face una mesca frangesca ca io nun capisco chiu niente. Una volta i cumunisti cantavano Bantiera Rossa e i fascisti cantavano Giovinezza e la dimograzia cristiana cantava Oi Bianco Fiore simpolo delamore emm pareva una maniata di richioni. Il prisidento Ciampo ci scapato di mano e un domani cantenno cantenno Frateli dItalia pote succede ca un cumunisto fosse cazzo di addeventare prisidento dela Ripubblica. Chesto mai eppoi mai poteva succede si restava il Re. Perche chesto si sape il Re sempre stato del partito monarchico. Col quale ti saluto etti stringo in forte braccio avvoi tuti di famiglia che spero sembre in salute.

LEMIGRANTE