Ti sono quasimente scritto questa lettera Società

Carissimo cainate,

doppo ogni Carnuale vene Quare Sema e il mio quore ne sofre tanto perchene mallicordo di quanno Carnuale era Carnuale e Quare Sema era Quare Sema. N comammone ca mi pare sembre Carnuale e Quare Sema nubbene mai.

Cam ti spieco.

Quare Sema era una vera peni tenza la quale significava ca si magnava una volta algiorno e niente carna al miercud e niente carna al vierned e diggiuno completo al vierned di Quare Sema e diggiuno asso luto per tuto il vierned santo e il sabbato santo pecch le campane si scioglievano al miezi iuorno di sabbato essi puteva finalmente magnare i torteni e i taralli ca erano i dolci di Pasqua ca prima era peccato.

Mo la riliggione si cagnato e vi poteti strafocare tuti giorni di Quare Sema. Sulo al vierned nun si cammara ma nunn ca vi magnati luvicciullo fruitto ennone vi foteti il meglio pesce e vi foteti puro luino.

Amm nun mi pare ca si rispetta il comanda mendo si uno lluero ca nun cammara nel senzo ca nun magna carna ma sip sabboffa culu pescio ca costa puro chi assai amme mi pare ca la Chiesia cume si savesse miso daccordo co il Giesso pe venne lu pescio.

Ma chesto succede sulo ala mia cara Italia. Il popolo Tedesco pere sempio mi pare chiu serio isso abituato al sacrificio e alo bedienza sicch quanno adda fangulo isso si fangulo

. Il popolo Taliano mi pare amme ca si si tratta di antare ingulo a un altro isso ce prova ma quanno si tratta di farsi ingulo da suli isso si scanza.

Al mio penziere nu poco di penitenza ci servisse perch vi aveti fatto le pacche tropo chiatte perchene la mangiatora bbassa e vi arrivato il grasso alquore.

Quatro settimane di diggiuno vi facessero bene, perchene poi penzo ca giusto ca tuti quanti quanno arriva Pasqua ci faciamo una grande magnata e ci rostiamo puro lagnello ca nunn altro ca nu pecuriello. Lo mettiamo nel presebbio accuss cresce e accuss pronto a Pasqua.

E chesto la bellezza dela religgiona.

Col quale ti saluto etti stringo in forte braccio avvoi tuti di famiglia che spero sembre in salute.

LEMIGRANTE