Calcio Serie B, per il Benevento contro il Carpi è necessaria la vittoria Sport

Sabato scorso al “Del Duca” di Ascoli soltanto in extremis, quasi sul filo di lana, alla “Strega” è riuscita la quarta sconfitta consecutiva con la conseguenza di una vera e propria caduta nel baratro, che avrebbe scritto una pagina nera di questo torneo difficile da girare, ma questa sera, nel turno infrasettimanale contro il Carpi fanalino di coda, ha il dovere, ed anche l’obbligo, di tornare alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive ed un pareggio. Insomma, in terra marchigiana soltanto un tiepido “brodino” per l’undici di Bucchi, ma a questo punto occorre ben altro per la svolta.

E la gara di questa sera capita… a fagiolo, non soltanto per la posizione di classifica dell’undici di Castori, abbondantemente ultimo e con il futuro forse già deciso, ma anche perché gli emiliani giungeranno al “Vigorito” con tanti assenti e con gli uomini veramente contati per squalifiche ed infortuni.

Certamente il Benevento non se la passa meglio considerando il turno di stop per Tuia e Caldirola espulsi nel finale di Ascoli e per la certa assenza di capitan Letizia uscito anzi tempo per infortunio nell’infuocata gara del “Del Duca”, ma almeno l’allenatore giallorosso potrà contare sul rientro di Volta e sull’ampia scelta per quanto riguarda il resto della difesa.

Dopo aver sperimentato il 4-3-1-2 nel secondo tempo di Ascoli, che certamente ha fatto dimenticare i bruttissimi primi 45’ durante i quali praticamente il Benevento non è proprio esistito, è quasi certo che anche questa sera Bucchi opterà per lo stesso modulo, con una difesa a quattro che dovrebbe essere formata dal rientrante volta e da Antei, con Maggio e Di Chiara sulle fasce. A meno che l’allenatore non voglia schierare Di Chiara centrale confermando Gyamfi o Improta al posto dell’infortunato Letizia.

Per quanto riguarda il centrocampo sembra scontata la presenza di Viola, al posto di Crisetig, che ad Ascoli si è nuovamente impossessato del suo ruolo di centrale, mentre per la seconda maglia a disposizione la scelta è tra Bandinelli, Del Pinto o Tello, con Buonaiuto che dovrebbe partire dalla panchina. Novità anche in attacco, con Ricci, che praticamente ha cambiato il volto della gara ad Ascoli, che verrà schierato alle spalle delle due punte. A questo punto certa la presenza di Coda, la novità potrebbe essere rappresentata da Armenteros, che ha fatto gol contro lo Spezia e si è procurato il rigore del pareggio ad Ascoli.

Bucchi in questo momento potrebbe non rinunciare a lui, concedendo un turno di riposo ad Insigne, mentre Asencio dovrebbe partire dalla panchina. Insomma dovrebbe essere questo l’undici al quale l’allenatore dovrebbe affidare il compito di tornare alla conquista dei tre punti. A guardia della rete dovrebbe essere riconfermato Montipò, anche se non attraversa un buon momento, tenendo, però, ben presente che Gori è sempre pronto.

Il Carpi giunge a Benevento con i classici cerotti. Mancheranno per squalifica Concas e Pasculli, mentre Castori dovrà anche fare a meno degli infortunati Colombi (tra i pali ci sarà l’ex giallorosso Piscitelli), Cissè (anche lui un ex), Pachonik, Rizzo, Wilmots, Barnofsky. Praticamente soltanto Kresic potrebbe essere della gara.

Per dirigere la gara di questa sera la scelta è caduta su un primo anno in B, Alessandro Prontera della sezione di Bologna, che sarà coadiuvato dagli assistenti Edoardo Raspollini di Livorno ed Andrea Tardino di Milano, quarto uomo Niccolò Baroni, vecchia conoscenza della “Strega” sia in A che in B. Molto giovane il direttore di gara emiliano alla sua quarta gara in B, con uno score di una vittoria delle squadra di casa, un pareggio e due vittorie esterne, un rigore concesso e tre espulsi. In carriera ha fino ad ora diretto 85 gare (69 nell’ex C1 e 12 nell’ex C2, oltre alle 4 in B, con 32 successi delle squadre di casa, 25 pareggi e ben 28 vittorie esterne (facciamo i debiti scongiuri!!!), 21 rigori concessi e 29 espulsi. Come si vede un arbitro dal polso duro, e bisognerà fare molta attenzione. Due i precedenti con il Benevento entrambi in Lega Pro con un pareggio per 1-1 a Barletta ed una vittoria a Francavilla per 1-0 con rete di Mazzeo ed il Benevento allenato da Auteri. Uno solo il precedente con il Carpi con il pareggio per 1-1 contro il Crotone in questa stagione.

Ecco le gare di questo turno infrasettimanale con le relative terne arbitrali:

Benevento - Carpi martedì 2 ore 21.00 (Prontera - Raspollini - Tardino - Baroni)

Crotone - Perugia martedì 2 ore 21.00 (Minelli - Lombardi -Cangiano - Acanfora)

H. Verona - Brescia martedì 2 ore 21.00 (Fourneau - Fiore - Pagnotta - Ros)

Livorno - Cremonese martedì 2 ore 21.00 (Illuzzi - Scarpa - Soricaro - Piscopo)

Padova - Ascoli martedì 2 ore 21.00 (Pezzuto - Margani - Marchi - Volpi)

Spezia - Salernitana martedì 2 ore 21.00 (Di Martino - Macaddino - Borzomì - Maggio)

Venezia - Cittadella martedì 2 ore 21.00 (Sacchi - Cipressa - Capone - D’Ascanio)

Lecce - Cosenza mercoledì 3 ore 19.00 (Guccini - Dei Giudici - Schirru - Marchetti)

Pescara - Palermo mercoledì 3 ore 21.00 (Nasca - Vecchi - Rossi Massimi)

Riposa Foggia

Il turno infrasettimanale di questa sera parte con questa classifica:

Brescia 53

Lecce 51

Palermo 50

Verona 47

Pescara 45

Benevento 44

Perugia 44

Cittadella 41

Spezia 40

Salernitana 35

Cosenza 35

Ascoli 33

Cremonese 32

Crotone 30

Livorno 30

Venezia 29

Foggia 27 (- 6)

Padova 24

Carpi 22

GINO PESCITELLI