Calcio Serie B: per il Benevento una ''Pasquetta'' nella città di Giulietta Sport

Santificata la Pasqua, per modo di dire perché lavorativa o in viaggio, il calendario di Serie B obbliga di giocare la 34esima giornata di campionato nel giorno di “Pasquetta” da sempre dedicato alle gite ed alle scampagnate fuori porta.

E questa volta saranno circa 300 i tifosi giallorossi che approfitteranno della giornata festiva per essere vicini alla “Strega” che al Bentegodi di Verona dovrà affrontare l’Hellas per una gara che sarà importantissima per entrambe le formazioni, impegnate nel cercare la migliore posizione nei play off che, a questo punto, è, forse, l’unico traguardo per tutte e due le squadre, se si considera che la promozione diretta si è definitivamente allontanata a cinque giornate dalla fine del torneo.

E sarà una gara di grande rabbia soprattutto per i giallorossi beneventani dopo la sconfitta beffa contro il Palermo che assolutamente l'undici di Bucchi non meritava. Ma il calcio è fatto anche di queste cose, e non resta che pensare alla gara di lunedì pomeriggio (fischio d’inizio alle 15.00) a Verona. E, come ha ripetuto Bucchi nella conferenza stampa pre gara, la squadra sta bene, giocherà senza fare calcoli e soprattutto getterà nella mischia tutta la rabbia per la gara persa contro il Palermo. Insomma sarà un Benevento che vuole subito far capire che ha dimenticato la gara contro i rosanero ed intende restare in corsa per un buon posto nella corsa ai play off. Ma per farlo bisogna tenere testa all’Hellas Verona.

Essendo assente Asencio per squalifica e non volendo rischiare Tuia per un problema muscolare, Bucchi sarà costretto a cambiare qualcosa rispetto alle ultime giornate. Resterà immutato il 4-3-1-2, ma un po’ in tutti i reparti ci saranno cambiamenti. Naturalmente in portà sarà riconfermato Montipò, mentre per quanto riguarda la linea difensiva a quattro sono in ballottaggio Volta ed Antei per fare coppia con Caldirola al centro della difesa, con il confermatissimo Improta sulla corsia di sinistra ed uno tra Maggio e Letizia sulla destra. E’ probabile, comunque, il rientro di Maggio oramai pronto per riprendersi la fascia. Anche a centrocampo sono previste novità. Insostituibile Viola, per le altre due maglie soltanto problemi di scelte per Bucchi ma è possibile il rientro di Tello per Bandinelli o Del Pinto mentre dovrebbe essere confermato Buonaiuto. Infine Ricci alle spalle di Coda ed Insigne che si riprenderà una maglia fin dal primo minuto con Armenteros che tornerà a partire dalla panchina.

Per quanto riguarda il Verona due assenze sono certe, cioè quelle degli squalificati Gustafson e dell’allenatore Fabio Grosso che sarà costretto ad assistere alla gara dagli spalti. Tra i veronesi è quasi certo il rientro di Colombatto, mentre la regia potrebbe essere affidata a Marrone. Molta attenzione i difensori sanniti dovranno fare soprattutto a Di Carmine, che in settimana ha dimostrato di essere in gran forma. E Grosso ritroverà anche l’esterno avanzato Matos ed il terzino Vitale. Insomma sarà un Hellas che impegnerà tantissimo il Benevento.

A dirigere la gara Hellas Verona - Benevento, che darà inizio a questo turno di “Pasquetta” è stato scelto uno dei migliori arbitri della CAN di B. Si tratta di Luigi Nasca della sezione di Bari che da ben 10 anni dirige in Serie B, con 196 gare dirette ed uno score di 84 vittorie della squadre di casa, 69 pareggi e 43 blitz esterni, 61 rigori concessi e 71 espulsi. Per lui anche 6 gare dirette in Serie A, con tre vittorie delle squadre di casa, un pareggio e due vittorie esterne, con la concessione di tre rigori. In totale 258 le gare dirette in carriera con 119 successi interni, 85 pareggi e 54 successi esterni, 84 rigori concessi e 96 espulsi. Dai numeri si capisce che è un arbitro molto severo, infatti con lui un penalty ed un rosso ogni tre gare. E’ un direttore di gara che porta bene al Benevento, se si considera che nei sette precedenti con la “Strega” vi sono stati 4 successi (Cassino - Benevento 1-2, Benevento - Arezzo 2-1, ed un questa stagione Benevento - Livorno 1-0 e Benevento - Venezia 3-0), due pareggi (Crotone - Benevento 1-1 e Benevento - Salernitana 1-1) ed una sola sconfitta (Cesena - Benevento 4-1). Con l’Hellas Verona ha otto precedenti, con due vittorie, tre pareggi e tre sconfitte. Il barese Nasca sarà coadiuvato dagli assistenti di linea Luigi Lanotte di Barletta e Damiano Margani di Latina, IV uomo Luigi Pillitteri di Palermo. Anche in questo caso una buona notizia per il Benevento: con la “quaterna” che è stata prescelta, per i giallorossi mai una sconfitta.

Ecco, comunque, le gare di questa 34esima giornata:

Hellas Verona - Benevento lunedì 22 ore 15.00 (Nasca - Lanotte - Margani - Pillitteri)

Brescia - Salernitana lunedì 22 ore 18.00 (Pezzuto - Raspollini - Mokhtar - Maggioni)

Ascoli - Venezia lunedì 22 ore 21.00 (Marinelli - Chiocchi -Bercigli - Di Cairano)

Carpi - Pescara lunedì 22 ore 21.00 (Minelli - Rossi - Luciano - Rossetti)

Cittadella - Cremonese lunedì 22 ore 21.00 (Guccini - Formato - Pagliardini - Ros)

Cosenza - Spezia lunedì 22 ore 21.00 (Piscopo - Mastrodonato - Scarpa - Cascone)

Foggia - Livorno lunedì 22 ore 21.00 (Fourneau - Robilotta - Macaddino - Dionisi)

Palermo - Padova lunedì 22 ore 21.00 (Illuzzi - Capaldo - Di Gioia - Pashuku)

Perugia - Lecce lunedì 22 ore 21.00 (Sacchi - Rossi - Scatragli - Marini)

Riposa Crotone

Si parte con questa classifica:

Brescia 60

Lecce 57

Palermo 56

Benevento 50

Pescara 49

Verona 48

Spezia 46

Cittadella 45

Perugia 45

Ascoli 39

Cosenza 39

Cremonese 39

Salernitana 38

Crotone 34

Venezia 33

Foggia 30 -8

Livorno 30

Carpi 25

Padova 25

GINO PESCITELLI