Il Benevento bello e vittorioso anche in notturno Sport

In notturna ed innanzi alle telecamere di Raisat il Benevento questa volta ha fatto la sua bella figura, annullando cos quella statistica che voleva i giallo-rossi quasi mai vittoriosi in notturna ed in diretta televisiva. Questa volta le cose sono andate diversamente, e tutta Italia ha potuto vedere la bont di una squadra che a questo punto, senza poter pi nascondersi, punta decisamente ad un presto ritorno in C1. Tutti si augurano direttamente, ma anche attraverso i play off andrebbe bene. Ed attualmente i primi cinque posti sono tutti a portata di mano, mentre il sesto (quello del Prato) un bel po lontano. Perentorio il 4-1 con il quale gli uomini di Gabetta hanno avuto ragione di un Gubbio che ha fatto la sua bella figura, ma con un arbitro diverso il risultato (un goal annullato e due o tre rigori non concessi a Cagnale e compagni) sarebbe potuto essere molto pi rotondo in favore dei padroni di casa. Ed alla fine si sono sprecati i consensi, tutti favorevoli, in favore dei giallo- rossi da parte di tanti addetti ai lavori presenti al S.Colomba. Due ex allenatori mai dimenticati, Gigi Boccolini e Franco Delli Santi, hanno pronosticato per la squadra di Gabetta un certo ritorno in C1, elogiando tantissimo la squadra. Ma anche da altre parti sono giunte parole di tutto rispetto per gli sportivi, per la societ, per la direzione tecnica, per la squadra. Insomma, per il momento tutti gira a meraviglia e, dopo aver fatto i debiti scongiuri, non si pu che essere felici per come fino ad ora stanno andando le cose. Unico rimpianto che dopo le gare di domenica i giallo-rossi hanno nuovamente ceduto la testa della classifica a quel Sansovino che, vincendo a Gualdo, ancora una volta ha dimostrato di essere la vera rilevazione del torneo, senza nulla togliere a Cagnale e compagni. Cos. I toscani sono tornati ad avere un punto in pi dei giallo-rossi ( hanno raggiunto quota 22), mentre la Cavese non andata oltre il pareggio per 2-2 a Forl ed attualmente occupa la terza piazza con 18 punti. Quindi, il Sassuolo (15 punti) che proprio domenica prossima sar di scena al S.Colomba. A questo punto brucia ancora di pi il pareggio di due settimane fa a S.Croce sullArno, quando i giallo-rossi, in vantaggio, a partita finita si fecero imporre il pari da una squadra ridotta in nove uomini. A questo punto, dopo nove giornate, cerchiamo di capire un po pi da vicino il cammino dei giallo-rossi, che con 21 punti hanno conquistato sei vittorie e tre pareggi. La squadra di Gabetta ha il migliore attacco del girone, con 16 reti, mentre sono state cinque i goals subiti. Anche Cavese e Reggiana hanno subito lo stesso numero di reti. Se poi andiamo ad analizzare tutti i campionati professionisti ( dalla A alla C2), vediamo che i giallo- rossi veramente non hanno demeritato. Solo il Melfi in C2 ha segnato di pi (18 reti), mentre in C1 troviamo lo Spezia (19 reti), in B il Mantova (19 reti), in A la Fiorentina (18 reti). Come il Benevento hanno segnato la Juve e lInter in serie A,la Sangiovannese in C1, il Gallipoli in C2. Per quanto riguarda, poi, le reti subite (5), troviamo sullo stesso piano non soltanto le consorelle Cavese e Reggiana, ma anche il Cisco Roma (sempre C2), la Triestina (serie B), lInter (serie A). Meglio di noi solamente la Juve (soltanto 2 le reti subite), il Napoli (anche 2 le reti subite), il Torino ( quattro le reti subite), Monza, Genoa, Gallipoli e Pro Vasto (con tre reti subite). Lultima statistica di queste prime nove giornate. I giallo- rossi sono imbattuti insieme ad appena altre sette formazioni: naturalmente la Juve ( sempre vittoriosa, mai un pareggio), il Mantova in serie B, Napoli, Spezia, Monza, Genova in C1 e Sudtirol in C2. Insomma, dopo nove gare, il Benevento di Gabetta fa parte dei grandi del calcio italiano e questa una bella novit per come si erano messe le cose in un luglio che molti ancora oggi ricordano. A tutto ci vogliamo aggiungere un ultimo ma importante dato: il Benevento attualmente a +2 in media inglese. Ci sembrano numeri importanti. A tutto ci dobbiamo aggiungere che il Benevento ha ritrovato lo zoccolo duro della tifoseria, che contro il Gubbio stata a dir poco magnifica, come il patron Tessari ha candidamente ammesso a fine gara. Per non parlare del fatto che a livello di immagine oramai il periodo buio sembra essere stato definitivamente cancellato. Ora, non resta che continuare a viaggiare sul binario imboccato. Domenica, come abbiamo scritto prima, al S.Colomba scender il Sassuolo, quarta forza del campionato insieme alla Spal, per una gara non certo facile. A questo punto, per, una nuova vittoria diventa quasi un obbligo, soprattutto per tenere lontani i cugini della Cavese che affronteranno il Bellaria. Importante, anche questa volta, lanticipo del venerd, che vedr protagonista la capolista Sansovino, impegnata contro il Castelnuovo. I giallo-rossi potranno agiredi conseguenza dopo il risultato di venerd sera.
Gino Pescitelli