Intitolazione Tribuna Stampa, Vigorito: ''Non c'ero perchè ammalato. Russo e Buratto mi erano molto cari'' Sport

La cerimonia d’inaugurazione della nuova tribuna stampa dello stadio comunale “Ciro Vigorito”, tenutasi sabato 16 marzo poco prima dell’inizio della partita del Benevento contro lo Spezia, valida per la 29ª giornata del campionato di serie B, ha creato in più d’uno qualche mugugno subito riportato nei loro pezzi dai colleghi presenti. Ricordiamo che la tribuna stampa è stata intitolata ai giornalisti sportivi Nicola Russo e Antonio Buratto, scomparsi a pochi mesi di distanza, luglio, il primo, e settembre, il secondo, dello scorso anno.

L’incontro avvenuto con il presidente del Benevento Calcio, Oreste Vigorito, martedì 2 aprile, in attesa del calcio d’inizio dell’incontro casalingo con il Carpi, c’è parso troppo ghiotto per non cercare di svelare l’arcano.

Presidente Vigorito, all’inaugurazione della nuova tribuna stampa la società calcistica da lei presieduta sembra, da quanto riportato da alcuni colleghi, abbia brillato per la sua assenza.

«In quei giorni ero ammalato. Chi ha seguito la trasmissione televisiva Ottogol su Otto Channel del lunedì successivo in cui sono intervenuto telefonicamente avrà sentito in che condizioni ero. Non è stato un mistero per nessuno ed è un dato di fatto. Quei due giornalisti li conoscevo benissimo ed erano a me cari. Detto poi tra noi, le debbo dire che non ho ricevuto alcun invito ufficiale».

Altra lamentela, se così possiamo definirla, quella secondo cui sempre durante la cerimonia d’inaugurazione ci sarebbe stata una musica assordante diffusa dagli altoparlanti dello stadio.

«Che vuole le dica, posso farmi carico anche di questo? A poco dall’inizio della partita, quando lo stadio va riempiendosi, da sempre è così. Oggi, per esempio, giungo qui e mi trovo innanzi a questo spettacolo molto bello: i sediolini gialli e rossi del settore distinti, lo stadio un’autentica bomboniera. Ma per questo, come per il lavori della tribuna, tutto è da ascriversi ai soldi per le Universiadi e al Comune».

Un’ultima domanda. Nell’eventualità che debbano giocarsi i play off, ci sarà il diritto di prelazione per gli abbonati?

«Nessun diritto di prelazione. Chi vorrà per esempio passare dal settore distinti alla tribuna sarà padronissimo di farlo. Studieremo qualche agevolazione per gli abbonati, questo sì».

Non pago di quanto ascoltato per quanto riguarda la mancanza dell’invito, mi sono rivolto a rappresentanti del Comune i quali mi hanno confermato che l’invito era stato inviato. Domandando all’addetta stampa del Benevento Calcio, Iris Travaglione, ho saputo, testuali parole: «È giunta una mail ufficiosa da parte di Billy Nuzzolillo». L’impressione che se ne ricava alla fine della fiera è che ci sia stato come minimo un maledetto qui pro quo o un difetto di comunicazione tra uffici preposti senza alcuna colpa da parte di nessuno. Resta da fare una considerazione conclusiva: c’era bisogno di affrettare i tempi per questa inaugurazione di una tribuna stampa che, almeno al 2 aprile, dopo 17 giorni ancora non aveva ricevuto l’opportuna certificazione di agibilità e di conseguenza con l’accesso precluso a tutta la stampa?

GIANCARLO SCARAMUZZO

giancarloscaramuzzo@libero.it