Sar campione olimpionico? Sport

Mauro Bevilacqua, beneventano doc, diciassette anni il prossimo novembre, da poco concluso il terzo anno del liceo scientifico, lorgoglio del proprio allenatore e presidente della Societ Tiro a Segno Benevento, Vittorio Cavalluzzo. Con lui si allena da anni presso il poligono di tiro di Santa Clementina, per una media settimanale di otto ore. E siccome la forma fisica, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, molto importante, come ci sottolinea lo stesso presidente Cavalluzzo, Bevilacqua si reca in piscina comunale, diretto dallistruttore di nuoto Bruno Minocchia che segue il ragazzo per la parte di sua competenza. Il palmares del giovane atleta sannita gi sufficientemente denso e significativo e, sempre a detta dellallenatore Cavalluzzo, sta ricalcando in tutto e per tutto, impercettibilmente passo dopo passo, le orme dellolimpionico plurimedagliato veronese Roberto Di Donna, campione del mondo nel 1995-96 e medaglia doro alle olimpiadi di Atlanta 96. Ma verso chi si fa prendere da facili entusiasmi, Cavalluzzo frena e cerca di restare con i piedi per terra. Leloquenza dei risultati tuttavia in modo impressionante dalla parte del giovane astro sannita, oramai molto di pi di una semplice promessa. Campione italiano nella categoria ragazzi nel 2003, campione italiano juniores nel 2004, primo nel tiro ad aria compressa dai 10 metri e terzo nel campionato italiano assoluto di pistola libera dai 50 metri. A maggio di questanno, in virt dei risultati conseguiti, convocato in nazionale per concorrere ad Innsbruck nella Coppa delle Alpi, manifestazione individuale ed a squadre fra le nazionali di Francia, Svizzera, Germania, Italia ed Austria, quale paese ospitante. Nella pistola libera dai 50 metri lItalia ha la meglio grazie allapporto decisivo del nostro Mauro Bevilacqua, uno dei tre titolari componenti la squadra nazionale. La manifestazione di Innsbruck servita al direttore sportivo della federazione italiana tiro a segno (UITS) per stabilire la squadra che dovr rappresentare lItalia agli Europei e Bevilacqua, al suo debutto in campo internazionale, e dopo aver preso parte dal 19 al 23 giugno a Caldaro (BZ) allo stage della federazione per verificare la preparazione degli atleti azzurri in vista degli europei, ha centrato lobiettivo spiccando il volo, e non un modo di dire, alla volta di Belgrado dove si terranno gli Europei dal 3 al 16 luglio e dove Mauro concorrer nella stessa specialit di Innsbruck, vale a dire nella pistola libera dai 50 metri. E chiss che in una delle prossime olimpiadi non si possa avere, per la prima volta nella storia dello sport, un atleta sannita sul podio olimpico

GIANCARLO SCARAMUZZO