Triangolare di calcio. Gesesa, migranti e rappresentativa giornalisti sanniti insieme per l'integrazione Sport

Dall’esperienza della partita con i ristretti della Casa circondariale di Benevento, nasce l’idea di abbracciare anche un’altra realtà, oggi importantissima per la nostra Nazione, e per la nostra città, “l’Immigrazione”. Gesesa per il Sociale, in collaborazione con la Caritas di Benevento e il patrocinio del Comune di Benevento, organizza il primo triangolare di calcio tra i dipendenti Gesesa, i migranti degli Sprar, Caritas di Benevento e la rappresentativa giornalisti sanniti.

Già l’anno scorso nella prima edizione, Gesesa ha incontrato sul campo di calcio i ragazzi migranti dei centri di accoglienza presenti nel nostro territorio e gestiti dalla Caritas diocesana di Benevento.

Quest’anno il gioco si fa in tre, con il coinvolgimento della rappresentativa dei giornalisti sanniti.

Il 3 maggio ore 10.30, presso il campo di calcio Meomartini di Benevento, le tre squadre faranno il loro ingresso in campo, accompagnate dalla banda del Conservatorio Statale di Musica Nicola Sala di Benevento e dalle ballerine della “Compagnia Balletto di Benevento dirette da Carmen Castiello” che interpreteranno l’Europa e l’Africa, in una performance di musica e danza.

Alle 10.00 è prevista la conferenza stampa e a seguire partita. Saranno presenti: la responsabile dei progetti Sprar della rete Consorzio Sale della Terra-Caritas di Benevento Mariaelena Morelli, il sindaco della città di Benevento Clemente Mastella, il delegato allo sport Vincenzo Lauro, l’assessore ai Servizi Sociali Luigi Ambrosone, la delegata alle Pari Opportunità Patrizia Callaro, il presidente di Gesesa Luigi Abbate e l’amministratore Delegato di Gesesa Vittorio Cuciniello.

Si ringrazia il Comune e il Comitato Unicef di Benevento per il patrocinio morale; la Misericordia di Benevento e il Centro Sportivo Italiano (CSI) di Benevento per il supporto alla manifestazione.