Sette appuntamenti artistici da non perdere all'ombra del Campanile di San Gennaro Chiesa Cattolica

Il 17 dicembre 2006 furono inaugurati il Piazzale in onore di Giovanni Paolo II, il Campanile e il Concerto di dieci campane della Parrocchia di San Gennaro in Benevento.

A tredici anni di distanza, sono stati necessari urgenti lavori di restauro realizzati dall’Impresa Gennaro Massaro di Bucciano, durante quest’ultima Quaresima.

Il giorno di Pasqua, la benedizione del restaurato Campanile, con la partecipazione del vicesindaco Luigi De Nigris intervenuto in rappresentanza del sindaco Clemente Mastella, in Liguria per trascorrere le feste pasquali in famiglia, e una numerosa folla di fedeli che, al termine della Celebrazione della Messa della Solennità della Resurrezione del Signore, hanno accolto con gioia il lieto evento.

L’Italia è terra di poeti, navigatori, artisti, santi, castelli, torri civiche e campanili. In Italia sono stati censiti 3.177 castelli, mentre per i campanili è impresa ardua contarli, infatti solo le parrocchie sono più di ventiseimila. Dopo l’editto di Costantino del 313 d.C., non c’è città, paese o frazione che non abbia il suo campanile, segno di fede di una comunità e simbolo mistico dell’incontro tra cielo e terra, tra Dio e l’uomo. San Giovanni Paolo II amava ripetere: “E’ una bella cosa ascoltare il suono delle campane che cantano la Gloria del Signore da parte di tutte le creature. E poi ciascuno di noi porta in sé una campana molto sensibile: questa campana si chiama cuore. Questo cuore suona e mi auguro che il vostro cuore suoni sempre delle belle melodie; melodie di riconoscenza, di ringraziamento a Dio e di lode al Signore e che superi sempre le melodie cattive di odio, di violenza e di tutto ciò che produce il male del mondo. Le campane ci introducono infatti ad una coscienza più aperta alla spiritualità cattolica”.

Anche il suono delle campane favorisce così “il trionfo del cuore”! Per il restauro del Campanile abbiamo pensato di organizzare sette momenti artistico-musicali di grande pregio. Infatti, sette appuntamenti caratterizzano la Rassegna Concertistica “Il Trionfo del Cuore” iniziata il giorno di Pasqua 21 aprile e inaugurata dal concerto del Quartetto dell’Accademia Sannita con Raffaele Bertolini al clarinetto e il soprano Eleonora Arpaise.

Vasta scelta artistica da non perdere.

Prossimo appuntamento il 27 aprile alle ore 19.30 con i Solisti dell’Orchestra Boccherini, cioè le prime parti della compagine pisana, che eseguiranno il famoso quintetto di Schubert in do maggiore D956.

Poi spazio alla modernità con il Trio Accord, violino, violoncello e fisarmonica in un programma dal Vecchio al Nuovo Mondo l’11 maggio.

Il 18 maggio il New ensamble Toscanini coadiuvato dalla pianista Antonella De Vinco che ha rappresentato il conservatorio di Avellino Domenico Cimarosa alla Carnegie Hall di New York.

A seguire, il 25 maggio, l’attesissimo spettacolo di brani d’autore da un’idea di Debora Capitanio con il Trio Novecento formato da pianoforte, il vibrafono di Giancarlo Sabbatini e la splendida voce di Raffaele Raffio.

Poi l’appuntamento è con il Jazz di Maurizio Di Fulvio l’8 giugno e l’affascinante tango del Sator Duo il 16 giugno.

Una rassegna da non perdere, realizzata dall’Associazione Sannio Arte e Cultura. Direttore artistico è il M° Alessandro Zerella, anche ideatore della rassegna, violinista e violista che collabora con Enti Lirici e Sinfonici quali Teatro di San Carlo, Tetro Verdi di Salerno, Orchestra del Festival di Torre del Lago, segretario artistico del Festival Internazionale di Mezza Estate Città di Tagliacozzo e docente di ruolo del Liceo musicale di Cervinara.

Presidente è il M° Silvano Maria Fusco, violoncellista dell’Orchestra del Teatro di San Carlo e docente del Conservatorio Gesualdo Da Venosa di Potenza, direttore di produzione del Festival Internazionale di Mezza Estate Città di Tagliacozzo.

L’intenzione dei due artisti è portare, grazie alla loro esperienza, nella città d’origine spettacoli di alto livello artistico e allo stesso tempo di vario genere musicale coadiuvati dall’impegno di mons. Mainolfi, parroco di San Gennaro in Benevento, che ha scelto il nome alla rassegna, “Trionfo del cuore”, per segnalare il primato della passione e dell'entusiasmo che intercettano nella musica una splendida epifania della Bellezza.

PASQUALE MARIA MAINOLFI