PO ''de' Liguori'': Giulia Grillo manda tecnici dal Ministero. Ianaro (M5S) ringrazia ma per Lonardo (FI) risposta tardiva In primo piano

Ringrazio il Ministro della Salute Giulia Grillo per la decisione assunta di inviare i tecnici dal Ministero per verificare le condizioni operative del Presidio Ospedaliero “Sant’Alfonso Maria de’ Liguori” a Sant’Agata dei Goti e che sia realizzato quanto indicato nel piano ospedaliero” commenta Angela Ianaro, portavoce del MoVimento 5 Stelle, che, ha avuto un colloquio telefonico con il Ministro della Salute per confrontarsi sulle iniziative da intraprendere per dare immediate risposte al territorio, animato da proteste e malcontento per il depotenziamento del PO locale.  

La parlamentare sannita, dallo scorso sabato, ha costantemente aggiornato la segreteria del Ministro, ricevendo rassicurazioni che ci sarebbe stato un intervento a breve termine.

Lo scorso lunedì Ianaro si era recata pure presso la tenda antistante il Presidio Ospedaliero per parlare con le donne protagoniste della mobilitazione locale.

Il Ministro - continua la portavoce M5S - ha fatto chiarezza pure sull’attenzione ad oggi dedicata dal suo Ministero alla struttura saticulana, su cui vi sono competenze, voglio ricordarlo “regionali”.

Non è possibile che i cittadini debbano incatenarsi o fare lo sciopero della fame per difendere un diritto che dev’essergli riconosciuto, il diritto alla tutela costituzionale della salute, purtroppo, pagano lo scotto di una sanità che non sempre è stata programmata nel passato “a misura di paziente”, se è proprio il Ministro della Salute a precisare che nella prima versione del piano ospedaliero presentato dalla Regione Campania l’Ospedale era stato del tutto chiuso e che è stato il Ministero medesimo a chiedere al commissario De Luca di salvarlo, trasformandolo in ospedale di zona disagiata” conclude Angela Ianaro.

Siamo davvero contenti che il Ministro della Salute, Giulia Grillo, si sia intenerita per il generoso gesto delle donne che stanno difendendo a Sant’Agata de’ Goti, con dignità, il diritto costituzionale alla salute. Mi chiedo: bisognava attendere lo sciopero della fame? Perché il Ministro non ha mai risposto alle mie tante interrogazioni sull’ospedale di Sant’Agata e di Benevento? I problemi erano uguali ad ora. Quale sarà la sua risposta? La attendiamo. Non ci è piaciuto, in questo periodo, il balletto delle responsabilità tra Regione e Ministero. Ci hanno sempre risposto infastiditi e senza alcuna eleganza istituzionale. Intanto, mentre loro discutono e fanno promesse, gli ospedali, a Benevento e provincia, muoiono”. Lo dichiara la senatrice di Forza Italia, Sandra Lonardo.