Sanità nel Sannio. De Luca inaugura il riqualificato Pronto Soccorso dell'AO ''San Pio'' e incontra il Comitato Curiamo la Vita In primo piano

È stato inaugurato nel pomeriggio, presso l’Azienda Ospedaliera “San Pio” di Benevento, il riqualificato Pronto Soccorso alla presenza del governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

Al termine della conferenza stampa il presidente De Luca insieme al consigliere regionale Erasmo Mortaruolo, alla presenza del prefetto di Benevento Francesco Antonio Cappetta e del sindaco di SantAgata de’ Goti Carmine Valentino, ha incontrato il Comitato “Curiamo la Vita” che ha così annunciato di sospendere l’occupazione dell’Aula Consiliare del Comune di Sant’Agata de’ Goti.

Ringrazio il presidente De Luca - rileva il consigliere Mortaruolo - per aver accolto il mio invito ad essere nel Sannio per raccontare, ancora una volta e con estrema puntualità, il grande lavoro che abbiamo portato avanti in questi anni per uscire dal Commissariamento, risanare la grande massa debitoria, recuperare la credibilità perduta e dar vita a una programmazione ragionata. Nel corso dell’incontro con il Comitato civico, il presidente ha ribadito l’impegno della Regione Campania nel portare avanti quanto emerso nel tavolo tecnico che c’è stato la scorsa settimana per esaminare con la Direzione generale alla Salute, con il sindaco di Sant’Agata de’ Goti e il management dell’AO San Pio la situazione della sanità nel Sannio e le richieste provenienti dal territorio espresse con chiarezza in una deliberazione del Consiglio comunale saticulano. Ricordo che il tavolo tecnico, infatti, tenuto conto dei vincoli normativi e delle richieste territoriali ha definito una puntuale configurazione del presidio che verrà proposta al Commissario ad Acta incardinata sua una riprogrammazione quale Pronto Soccorso di base dotato della Medicina generale, della Chirurgia generale e dell’Ortopedia. Sarà confermata anche la Lungodegenza e la Riabilitazione. Si prevederà inoltre di dotare il presidio dell'oncologia per le chemioterapie ed i follow up dei pazienti trattati chirurgicamente presso i nodi della Rete Oncologica; della Rianimazione e della Cardiologia a supporto delle discipline mediche e chirurgiche del presidio. Tutte le maggiori specialità con disciplina collocate al Presidio Rummo svolgeranno sul presidio Sant’Agata una attività ambulatoriale”.