18/05/2016

La Forza e Coraggio sale in Promozione

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/logoforzaecoraggio.jpg

Dal campo dell’oratorio al calcio professionistico. E ritorno, per forza di cose. E’ la storia quasi vera della Forza e Coraggio, squadra del quartiere San Modesto di Benevento. Quasi vera perché tra i professionisti non ci è mai arrivata, fermandosi sulla soglia della Lega Pro, senza varcarla.

Un anno di attesa per tornare ad assaporare il grande calcio. La Forza e Coraggio ci ha messo pochissimo per metabolizzare l'addio al torneo di Eccellenza e il ritorno in Prima categoria. Tanti problemi, il primo il disimpegno di Massimo Taddeo, l'uomo che ha portato in alto la società beneventana.

L'estate è stata all'insegna del grande lavoro per cercare di non far sparire questa gloriosa realtà cittadina. Per riuscirci, un gruppo di appassionati ha cominciato un intenso lavoro per trovare fondi e ricostruire una squadra all'altezza della situazione.

Qualche esitazione iniziale, la scelta di un tecnico che ha destato più di una perplessità, poi il ritorno alla tradizione, Antonello Mauro, e la macchina che ha cominciato a muovere i primi passi. L'idea iniziale era quella di scendere di una categoria, poi nella mente di tutti è venuta un'altra idea, quella di scendere di due categorie, cercare di assestarsi bene per non fare il passo più lungo della gamba.

La formazione di mister Antonello Mauro ha dominato fin da subito il campionato piazzando all'inizio una serie di 6 vittorie consecutive interrotta dal pareggio esterno di Teano; l'unica sconfitta, a 3 gare dal termine, è arrivata il 30 gennaio sempre in trasferta contro il Real San Nicola mentre ancora nessuna squadra è riuscita a violare il “Mellusi” dove Caruso e compagni sono imbattuti. Numeri da capogiro anche per difesa e attacco: la retroguardia, con sole 20 reti subite in 27 gare è la seconda del torneo dietro al Real San Nicola a quota 19; il reparto avanzato, con ben 72 reti, è il migliore del torneo ed ha in Magliulo il capocannoniere del torneo con 23 reti segnate.

Insomma una stagione da vera leader della categoria per la Forza e Coraggio che matura il giusto premio dopo un'estate tribolata al termine della quale hanno prevalso la passione e l'impegno del presidente Santamaria, del D.g. Vallone, del D.s. Zarro e di Mario Messina che, anzitutto, hanno permesso alla FeC di continuare a vivere e poi di primeggiare raggiungendo il salto in Promozione. Una cavalcata importante per la società beneventana che torna a farsi vedere in un torneo prestigioso dopo un solo anno.

Cambia la categoria ma non l'ambizione della gloriosa società beneventana perché la Forza e Coraggio conosce un solo verbo: vincere. Quindi tutti avvisati, dal prossimo anno ci saranno altre squadre a cui si spegnerà il sorriso visto che questa squadra di cannibali ha voglia di lasciare poco alle altre.

NELLO MARRA

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Calcio"